Resta in contatto

Approfondimenti

Alan Pace a la sua ALK Capital dietro al fondo che vuole lo Spezia

Già proprietario del Burnley l’anglo americano potrebbe chiudere la trattativa già domani. Si chiuderebbe così l’era Volpi modello di gestione aziendale capace di coniugare risultati sportivi, economici e crescita del club

Voci sempre più insistenti indicano nella giornata di domani, martedì 2 febbario 2021, la data giusta per il “closing” del passaggio delle quote di maggioranza dello Spezia agli americani.

Gabriele Volpi lascerebbe quindi dopo dodici anni la proprietà delle Aquile.

L’era Volpi: un modello di gestione aziendale capace di coniugare risultati sportivi, conti in ordine e crescita delle strutture

Dodici anni fatti di grandi successi e risultati storici.

Basta pensare che il magnate di Recco prese lo Spezia nel 2008 con la squadra sprofondata Serie D dopo il “fallimento Ruggeri” ed è riuscito a portarla quest’anno al suo esordio assoluto in Serie A.

Non basta questo a spiegare quanto Volpi ha fatto per il calcio alla Spezia, non vanno infatti tralasciati alcuni risultati incredibili come il raggiugimento per due volte dei Quarti di Finale di Coppa Italia.

Anche a livello amministrativo lo Spezia è una società sana, quando la prese Volpi ripianò negli anni vari debiti per un totole di circa 40 milioni di €. La Società ha quindi conti in ordine.

Sotto Volpi si è poi rivalorizzato il patrimonio del Settore Giovanile del club con tantissimi giocatori che sono stati portati in Prima Squadra o venduti ricavando importanti plusvalenze.

Ad oggi alle dipendenze di Italiano si contano Acampora, Bastoni, Maggiore e Vignali tutti passati da via Melara, ma negli anni ecco anche Sadiq, Nura, Okereke o Awua (quest’ultimo ceduto all’Inter e poi rientrato in maglia bianca, ora in prestito alla Pro Vercelli, ndr) tutti ceduti con importanti plusvalenza realizzate.

I quattro nigeriani non sono comunque gli unici ad aver portato plusvalenze importanti, basti pensare anche recentemente ad Augello alla Sampdoria.

Non bisogna poi dimenticare gli importantissimi investimenti immobiliari compiuti sulle strutture del club.

Il Centro Sportivo Intels Ferdeghini è un vero e proprio gioiello e casa dell’intero Settore Giovanile aquilotto.

Un centro all’avanguardia con uffici del club, sala stampa, quattro campi, bar, ristorante, parcheggi, una tribuna coperta della capienza di oltre 500 persone e, ovviamente, vari spogliatoi e sale massaggi e fisioterapia per gli atleti, nonchè la foresteria per ospitare i giocatori.

Prima dell’arrivo di Volpi non c’era niente di tutto ciò, solo un campo spelacchiato e una vecchia tribuna che veniva usata anche dai dilettanti spezzini per i loro incontri del sabato e della domenica, oltre che per gli allenamenti della Prima Squadra.

Con Volpi si è anche investito sul rinnovamento dello stadio “Alberto Picco” seppur di proprietà del Comune della Spezia e anche sul centro di allenamento della Prima Squadra seppur di proprietà del Comune di Follo.

E ora chi arriva?

Un detto famoso recita così “Chi lascia la via vecchia per la nuova sa quello che perde, ma non sa quello che trova…

Riguardo a chi dovrà subentrare in via Melara Sky Sport ha parlato ieri di un singolo professionista.

Oggi tutte le strade portano ad Alan Pace della ALK Capital, società che ha già diversi interessi (investimenti e acqusizioni principalmente) finanziari nel mondo sportivo e dei media riunendo vari profili di esperti al suo interno.

Doppio passaporto inglese e americano, Pace nel calcio a stelle e strisce è stato CEO del Real Salt Lake City portato alla vittoria del titolo della MLS nel 2009.

In Inghilterra ha interessi nel Derby County e ha provato anche la scalata al Sunderland con un fondo apposito creato nella circostanza. Scalata che non andò a buon fine, ma vi fu comunque un prestito cosistente del fondo indirizzato ai “Black Cats“.

Ma non solo perchè la ALK Capital di Alan Pace ha acquisito l’84% del Burnley attraverso la Velocity Sports Partner, insomma Alan Pace, che ora è anche presidente dei “Clarets“, non è nuovo ad investimenti nel mondo sportivo.

Sembrerebbe comunque un investimento con prestito fornito dalla MSD Capital.

Per la ALK Capital l’acquisizione dei “Clarets” sarebbe solo l’inizio di una serie di operazioni in ambito calcistico.

Pace, insieme ad altri soci, acquisterebbe il 90% delle quote di maggioranza dello Spezia per una cifra intorno ai 20 milioni di euro.

Come si diceva in precedenza i conti sani dello Spezia attirano investitori. Uno Spezia che può contare dalla sua anche stipendi già pagati fino a dicembre compreso e licenza UEFA a posto.

Non rientra nei 20 milioni di euro la cessione del Centro Sportivo Ferdeghini.

Il quartier generale del Settore Giovanile è infatti intestato alla società TEN Sport Entertainment srl. che fa parte del gruppo di Volpi, ma non della Social Sport Stitching.

Se, come ventilato da più parti, effettivamente domani sera closing sarà, il 90% delle quote dello Spezia passerà dalla Social Sport Stitching di Gabriele Volpi, società con sede ad Amsterdam e che comprende anche le proprietà di Pro Recco e Arzachena, alla nuova società creata ad hoc che sarà fatta nascere dall’ALK Capital di Alan Pace per acquistare la società di Via Melara.

Regista occulto dell’operazione Giampiero Fiorani che avrebbe convinto Gabriele Volpi a cedere lo Spezia.

Dopo l’acquisizione come socio potrebbe confluire nello Spezia anche Micheal Dell attraverso la MSD Capital, fondo che viene utilizzato per gestire l’immensa fortuna del fondatore della DELL Inc.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Enrico Brozzo
Enrico Brozzo
24 giorni fa

La MSD Capital è il principale finanziatore della ALK Capital. Questo fondo è usato per gli investimenti nel settore sportivo.
Il potenziale economico complessivo supera di gran lunga i patrimoni di tutti gli altri investitori USA della Serie A messi insieme.

trackback

[…] A meno di clamorosi dietrofont dovrebbe arrivare in serata, o al massimo domani, la chiusura per la cessione del 90% del pacchetto di quote azionare dello Spezia Calcio da parte della Social Sport Stitching al fondo creato appositamente dalla ALK Capital di Alan Pace. […]

trackback

[…] operazioni di closing tra l’ALK Capital e la Social Sport Stitching della trattativa non sembrano essere così imminenti come apparivano, […]

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a LA SPEZIA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti