Calcio Spezia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Madonna: “Il mio gol contro il Sudtirol cambiò la nostra stagione: spero avvenga lo stesso allo Spezia attuale”

L'esterno che decise l'ultimo Spezia-Sudtirol si è raccontato ai microfoni de Il Secolo XIX: "Che amarezza la retrocessione dalla A, ma ora pensare alla salvezza!"

L’ultima vittoria al “Picco” dello Spezia contro il Sudtirol risale a dodici anni fa e allora fu griffata dall’ex esterno aquilotto Nicola Madonna. L’esterno di Alzano Lombardo vanta ben 92 presenze in maglia bianca con 6 gol e 2 assist all’attivo. Quella aquilotta è la casacca maggiormente indossata in carriera. Madonna è stato contattato dal collega Armando Napoletano per un’intervista sulle pagine de Il Secolo XIX. Ecco alcune delle sue principali dichiarazioni.

IL RICORDO DI QUELLA SFIDA  –Ricordo tutto perfettamente. Tre giorni prima avevamo perso la finale di Coppa Italia di Lega Pro contro il Pisa e in campionato stavamo faticando a stare dietro al Trapani. Avevamo vinto all’andata, ma quel Sudtirol era una signora squadra ben allenata da Giovanni Stroppa. A fine primo tempo pareggiavamo 1-1 con il rischio che il Trapani scappasse a +7. Nella ripresa, stimoltati anche da quello striscione in Curva che recitava “o tirate fuori gli attributi o sono schiaffoni”, abbiamo cercato di vincere in tutti i modi pur non giocando bene.

IL GOL DECISIVO –Era il 90° e su azione di corner Guerra me la mise fuori area così io feci partire una fucilata che fece esplodere il “Picco

UN GOL PESANTISSIMO –Cambiò la storia del nostro campionato. Mancavano tre partite, ma a noi quattro perché dovevamo recuperare la sfida con il Bari. Andammo a vincere al “San Nicola” e poi a Trieste dove segnai io e a cinque minuti dalla fine ecco il gol di Lucioni per la vittoria. Intanto proprio il Sudtirol aveva fermato il Trapani sul pareggio. A quel punto ci saremmo giocati tutto al “Picco” contro il Latina.

OGGI COME ALLORA –Spero che una vittoria sabato contro il Sudtirol possa davvero svoltare la stagione della squadra. Vediamo se ci riescono di nuovo.

I RICORDI CUSTODITI IN UN GRUPPO WH –Della squadra di allora allenata da mister Serena rimane un gruppo Wh in cui ogni tanto qualcuno scrive cretinate. Quando ho smesso l’ho fatto sapere lì e via ad auguri e battute.

LA RETROCESSIONE AMARA DALLA A –A distanza ho vissuto con grande dispiacere la retrocessione dalla Serie A. Per tutto quello che il club e la squadra aveva fatto nei due campionati precedenti speravo davvero che lo Spezia potesse consolidarsi in massima serie.

L’ATTUALE POSIZIONE IN B –Oggi il ragionamento è diverso, ma come tanti dico che con una rosa tale mi pare davvero difficile vedere lo Spezia nei bassifondi della serie cadetta. Un eventuale seconda retrocessione consecutiva vanificherebbe tutti gli sforzi fatti dal club che, anche se provinciale, merita di stare tra le grandi del calcio nazionale.

LA SPERANZA –Spero davvero che lo Spezia possa risalire verso l’alto, magari proprio con tre punti conquistati contro il Sudtirol.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il colombiano è tornato a parlare: "Con Thiago Motta facemmo un miracolo, Italiano ha un...
L'ex aquilotto era presente in tribuna al "Tardini": "Le speranze di salvezza ci sono ancora,...
Il tecnico retrocesso dalla Serie A alla Serie B nello spareggio del "Mapei Stadium" commenta...

Dal Network

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Vittoria fondamentale contro una squadra di valori"...

Altre notizie

Calcio Spezia