Calcio Spezia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Spezia-Feralpisalò, le pagelle di CS: Moro da incubo, Cipot ha messo piede in campo?

Le scelte di mister Luca D'Angelo assolutamente non pagano. Cassata si perde La Mantia per il raddoppio. Si salvano giusto in tre!

ZOET 6: Sul gol di Felici nulla può, per il resto poco impegnato. Sul raddoppio di La Mantia è Cassata a perdersi completamente la marcatura, ma forse poteva coprire meglio il primo palo.

VIGNALI 5: Un esterno schierato da “braccetto destro” della difesa a tre preferito nel ruolo a Mateju che gioca più avanzato. Scelta sicuramente particolare per D’Angelo che lui comunque non ripaga a dovere. (58° NAGY 5: Senza di lui il centrocampo aquilotto, che aveva finalmente trovato un equilibrio, stenta e anche Salvatore Esposito rende meno. Il problema è che quando entra in campo mancano ancora più di trenta minuti al triplice fischio, ma non fa nulla per mettersi positivamente in mostra.)

HRISTOV 5,5: Respinge corto sul gol di Felici: si lamenta per un fallo subito da Manzari nella circostanza, ma Barbieri fa proseguire. In pieno recupero salva quasi sulla linea il possibile 0-3 di un ottimo Balestrero. Non la migliore delle sue gare in maglia bianca.

NIKOLAOU 5: Rispetto a Modena un deciso passo indietro per il Capitano delle Aquile. Nel finale Balestrero lo brucia nettamente, ma Hristov salva lo 0-3.

MATEJU 5,5: Prima esterno, poi braccetto di difesa, ma questa sera è la peggior versione vista finora in maglia bianca del difensore della Repubblica Ceca.

JAGIELLO 5: Male, non convince per niente. Giri sbagliati, sembra quasi asfissiato dalla verve e dalla pressione della mediana ospite. (71° BANDINELLI 5: Non cambia con il suo ingresso l’andamento della gara.)

ESPOSITO S. 6: Pericoloso con una bomba dalla distanza che Pizzignacco deve impegnarsi in tuffo a deviare in angolo. Salva sulla conclusione a botta sicura di Manzari deviando in calcio d’angolo, ma un instante dopo La Mantia raddoppia il punteggio. Senza Nagy al suo fianco sembra però perdere sicurezza, ma è comunque uno dei pochi a salvarsi in questa serata. (80° ESPOSITO PIO SV: Si presenta sovrastando di testa Bergonzi e mandando di poco alto sopra la traversa di Pizzignacco, ma ha pochissimo tempo per incidere in una partita che sullo 0-2 sembra decisa.)

CASSATA 4,5: Per poco non tiene in gioco Manzari sull’azione del gol annullato alla Feralpisalò in avvio di gara. Si perde nettamente La Mantia sull’azione del raddoppio della Feralpisalò. Si adatta a sinistra, ma fa rimpiangere l’infortunato Reca e lo squalificato Elia.

VERDE 6: Parte larghissimo da destra rientrando sul mancino. Costringe Tonetto più volte al fallo tanto da beccarsi un giallo per proteste per via dei continui interventi del terzino sinistro ospite. Mette in mezzo palloni interessanti e vede una sua conclusione parata centralmente da Pizzignacco. Illuminante un suo colpo di tacco che libera Falcinelli. (71° CIPOT 4,5: E’ entrato in campo?)

MORO 4,5: Sembra più che altro litigare con il pallone mettendo in risalto in questa serata una certa difficoltà nello stoppare i palloni che gli vengono offerti dai compagni. Falcinelli prima e Salvatore Esposito poi in chiusura di primo tempo lo mandano due volte in porta, ma in entrambe le volte le due occasioni sfumano malamente. A inizio ripresa calcia bene al volo sulla sponda di Falcinelli, ma il neo entrato Pilati salva in corner. D’Angelo lo conferma per tutta la gara, ma la sua partita è ampiamente insufficiente.

FALCINELLI 5: Giostra su tutto il fronte d’attacco senza dare punti di riferimento. Nel primo tempo ha due occasioni: sulla prima calcia benissimo al volo, ma Balestrero la salva in angolo. Sulla seconda non trova lo specchio di testa sul traversone di Jagiello. Sembra subire fallo da Kourfalidis all’inizio dell’azione che porta al gol di Felici. Nella ripresa esce completamente dalla partita. (58° DI SERIO 5,5: Si presenta con una gran progressione e un diagonale salvato in angolo da Pilati. Il problema è che non gli arrivano i giusti rifornimenti.)

 

ALL. D’ANGELO 4,5: Capiamo che abbia fiducia in Moro, ma ancora una volta il centravanti non la ripaga e ormai di prestazioni come queste ne abbiamo viste abbastanza. Serviva altro in una partita da vincere assolutamente e invece lo tiene in campo per tutta la durata dell’incontro. Anche la mossa di Vignali adattato “braccetto di destra” della difesa a tre con Mateju esterno a tutta fascia non convince. Poco prima dell’ora di gioco sconfessa se stesso inserendo Di Serio e Nagy, ma lo Spezia non trova il bandolo della matassa e ancora una volta subisce un gol del raddoppio su un calcio da fermo mostrando un’ulteriore limite che si è ripresentato durante tutta la stagione. In una partita da vincere assolutamente, al netto delle squalifiche di Elia e Gelashvili, pensiamo andasse confermata la formazione che bene si era disimpegnata nelle ultime quattro partite. Insomma le sue scelte non convicono per nessun motivo: è uno Spezia sconsolante!

Subscribe
Notificami
guest

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Questa volta Falcinelli è non pervenuto, mentre Zoet non sembra sicurissimo. Ancora un errore di...
Vignali bagna la 150° con una delle sue migliori prestazioni, Hristov "bestia nera" dell'Ascoli. D'Angelo...

Dal Network

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Vittoria fondamentale contro una squadra di valori"...

Altre notizie

Calcio Spezia