Resta in contatto

Le pagelle di Calciospezia

SPEZIA-SASSUOLO 2-2, LE PAGELLE DI CS: RECA E’ UN’IRADIDDIO A SINISTRA

Manaj trova il primo gol e una bella prova. Nzola assistman, ma sbaglia una rete. Verde è l’unico che entra bene dalla panchina. Nel secondo tempo lo Spezia balla

PROVEDEL 6: Nel primo tempo è salvato due volte dai pali, ma ci mette anche del suo con una grande deviazione in angolo sulla punizione di Berardi, mentre si oppone di pugno alla conclusione di Matheus. Nella ripresa lo salva ancora un palo, poi arriva la doppietta imparabile di Raspadori.

AMIAN 5,5: Non più sulla fascia, ma terzo di destra del terzetto difensivo. Alcune buone diagonali e, quando ne ha l’occasione, non disdegna sganciarsi in propensione offensiva. Nella ripresa Raspadori prima e Boga dopo lo mandano in difficoltà. Sul N°7 neroverde l’ex Tolosa è sempre in ritardo.

ERLIC 6,5: Tiene su la retroguardia aquilotta contro l’attacco della squadra in cui giocherà la prossima stagione. Di riffa o di raffa lui ci arriva praticamente sempre.

NIKOLAOU 6,5: Anche il greco gioca una buona partita. Soprattutto nel primo tempo non soffre eccessivamente gli avversari e ha anche tempo di impostare o spingersi in avanti.

GYASI 6,5: Al posto giusto nel momento giusto sigla il gol del raddoppio deviando da due passi lo splendido assist di Nzola. Per il resto la solita partita generosa quest’oggi da esterno destro nel 3-5-2 con i soliti importanti recuperi difensivi. (76° HRISTOV 5: Entra lui e Amian passa esterno, ma entrambi soffrono da morire. Tra Raspadori e Boga al bulgaro basta un quarto d’ora per farsi venire il mal di testa.)

KOVALENKO 5: Lento, impacciato e sopratutto impreciso. Non conferisce quella qualità che da lui ci si aspetta al centrocampo aquilotto. Il peggiore della squadra di Thiago Motta. (67° VERDE 6,5: Entra nel momento peggiore ossia quando il Sassuolo ha appena riaperto la gara. Rimane negli occhi quella grandissima giocata quando parte palla al piede e con una perfetta imbucata mette Maggiore davanti a Consigli: sarebbe potuto essere il 3-1. Sa anche lottare per chiude Boga con importati recuperi.)

SALA 6,5: Il cartellino dopo pochi minuti ne condiziona gli interventi, ma gioca una partita di sostanza dando manforte alla difesa e cercando di accompagnare in avanti la manovra. Nei contrasti la sua gamba non manca mai. (67° BOURABIA 5: Il suo ingresso in campo è da film horror. L’ex di turno buca vari palloni centralmente e il Sassuolo ne approfitta. La condizione atletica ancora latita, si riprende nel finale.)

MAGGIORE 6: Alti e bassi nella sua partita: come al solito il Capitano non molla mai recuperando palloni e gestendoli al meglio. Peccato per quel grave errore sottoporta sull’imbucata di Verde. (88° BASTONI S.V.)

RECA 7: Al netto dell’ammonizione il suo primo tempo è praticamente perfetto. Dal suo lato lo Spezia passa sempre: tre centri perfetti in mezzo che valgono il gol di Manaj e due altre nette occasioni da rete. Nella ripresa cala un poco, ma è un calo fisiologico. Rimane il migliore in campo quest’oggi.

MANAJ 7: Era stato uno dei più in palla con l’Inter e Thiago Motta lo conferma. Vince quasi tutti i duelli di testa. Nel primo tempo trova il gol del vantaggio e per poco anche la doppietta, ma sulla sua strada ecco un grande Consigli. Nella ripresa si perde un po’ anche se continua a battagliare su buoni livelli. (88° COLLEY S.V.)

NZOLA 6,5: Molto mobile nel primo tempo lascia Manaj riferimento centrale e svaria cercando la progressione a destra e a sinistra. Da una delle sue sgroppate nasce il gol annullato per fuorigioco, nella ripresa mette anche l’assist per il gol di Gyasi. Peccato per quella palla gol calciata malamente addosso a Consigli nella ripresa.

 

ALL. THIAGO MOTTA 6: Parte con un 3-5-2 classico che diventa 5-3-2 in fase di non possesso palla. Reca a sinistra fra quello che vuole, Gyasi a destra fatica un po’ di più. E’ fortunato con i due pali iniziali del Sassuolo, poi ha il merito di aver puntato sul tandem pesante “Manaj-Nzola” che mette in difficoltà gli avversari. La ripresa è una sofferenza. Quando inserisce Verde la sua squadra potrebbe chiuderla, ma Maggiore sbaglia. Per noi il N°10 deve giocare sempre titolare. Alla fine il pareggio è solo un “brodino”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Calciospezia