Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

Gonzalez: “Tanco in Italia può far bene, ha movimenti agili ed è molto bravo nel gioco aereo”

L'ex tecnico del difensore aquilotto al Banfield è sicuro: "Giovane desideroso di lavorare sodo e perfezionare le sue capacità."

Un esordio in cui ha ben impressionato contro il Catanzaro, un futuro tutto da scrivere in maglia bianca per Gregorio Tanco che si candida già a una maglia da titolare per la trasferta di domenica prossima in casa della Ternana in caso di problemi fisici per Hristov o Nikolaou.

Tanco è il 14° argentino della storia dello Spezia dopo i vari Barlatay, Carrara, Chichizola, Ciappi, Dellafiore, Estevez, Fernandez Parentini, Musto, Reinhart, Rivas, Rubini, Turchi, Valentini.

Per scoprire meglio l’ex centrale del Banfield i colleghi de Il Secolo XIX hanno intervistato quest’oggi il suo ex allenatore Adriàn Gonzalez: ecco le dichiarazioni più interessanti del tecnico argentino.

«Mi somiglia molto come calciatore e mi ricorda il mio passato. Credo che questo lo aiuterà» esordisce così ai microfoni del collega Armando Napoletano il tecnico che poi continua «Lo accompagnavo anche in automobile da ragazzino agli allenamenti: la forza fisica e la tecnica di testa hanno subito catturato la nostra attenzione, quando ero responsabile delle giovanili del Banfield. Lì abbiamo iniziato a costruirlo, anche dal punto di vista tecnico tattico. Era il capitano della squadra giovanile, per spinta e coraggio, un qualcosa di diverso dagli altri. Ma si distingueva soprattutto per la capacità di segnare anche da difensore, e di giocare in modo aggressivo. Con alcuni difetti, che poi abbiamo cercato di correggere. In Italia può fare bene, si adatta molto, ha movimenti agili, ed è molto bravo nel gioco aereo»

GLI RICORDA SE STESSO – «Per il suo modo di stare in campo, mi ricorda proprio i miei esordi nel San Lorenzo, anche per questo provo molto affetto nei suoi confronti. È un giovane desideroso di lavorare sodo e perfezionare le sue capacità. Ha un’ottima disposizione al lavoro, credo che possa piano piano trovare spazio perché ha caratteristiche uniche per chi gioca dietro».

ANCORA OGGI IN CONTATTO – «Avrei tante storie da raccontare su di lui, gare che ha risolto da solo. Ma crea un’ottima atmosfera attorno, sa come comportarsi. Ancora oggi siamo in contatto.»

 

Photo Credits: Spezia Calcio

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Indisponibili lo squalificato Battistella e gli infortunati Gargiulo, Guarino e Strizzolo....
Il Ct dell'Ungheria si è espresso sul calciatore acquistato dalle Aquile nel mercato invernale....
Il centrocampista gialloblù ha suonato la carica in vista del match del "Braglia"....

Dal Network

Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa dopo il pareggio tra Fere e Aquilotti al...
Il commento in chiave rossoverde: "Dopo l'illuisione, la doccia fredda a partita finita"....
Breda dovrebbe schierare un 3-5-2, Pereiro Jolly tra attacco e trequarti...
Calcio Spezia