Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

Peracchini e Medusei in coro: “La proprietà dello Spezia faccia chiarezza”

Alcuni volti noti del panorama politico spezzino sono intervenuti in seguito all'ennesima sconfitta delle Aquile

Il pesantissimo ko rimediato dallo Spezia sul campo del Como lo scorso sabato ha inevitabilmente lasciato scorie nell’ambiente aquilotto. A preoccupare maggiormente i supporters, però, è l’immobilismo societario. Il trainer dei bianchi, Luca D’Angelo, non ha fatto mistero di aver necessità di rinforzi nel mercato in corso ma, al momento, le trattative più calde riguardano calciatori in uscita. A due settimane dallo start della finestra invernale di calciomercato, l’unico innesto è stato Luca Vignali.

L’indifferenza mostrata dalla famiglia Platek di fronte ad un rendimento scadente ha smosso anche la politica spezzina con alcuni esponenti che hanno detto la propria opinione senza mezzi termini. Di seguito le loro parole riportate da Il Secolco XIX:

Pierluigi Peracchini, Sindaco della La Spezia: “La proprietà deve dire cosa vuol fare. C’è il tema salvezza e c’è il tema stadio. Finora hanno investito molti soldi, purtroppo male, ma se non fanno uno sforzo rischiano di gettare via sessanta milioni di euro. Nel rispetto della città, della provincia e di tutti i tifosi devono dire cosa intendano fare nei prossimi giorni, altrimenti è evidente quello che succederà. Confido in un loro chiarimento immediato”.

Gianmarco Medusei, Presidente del Consiglio Regionale: “Si può perdere, si può anche retrocedere in C – dice – ma nessuno prenda in giro la città e i tifosi che non meritano tutto questo. Un anno fa eravamo ampiamente salvi in serie A. La società dica cosa vuole fare e lo dimostri con i fatti entro fine mercato di gennaio 2024. Non si speculi sullo Spezia”.

Davide Natale, Consigliere Regionale PD: “La situazione dello Spezia è drammatica. Credo che la città, i suoi rappresentanti istituzionali e tutti coloro che amano i colori della squadra della nostra città richiamino la proprietà e la dirigenza alla responsabilità. Questa settimana è cruciale per le sorti della nostra squadra. Lo Spezia non è soltanto una squadra ma anche un’azienda. Chiediamo attenzione e rispetto. Insieme”.

Massimo Lombardi, Consigliere Comunale di Rifondazione Comunista e storico tifoso aquilotto facente parte del gruppo “Orgoglio Spezzino”: “Cosa può fare la politica? Forse ci si poteva muovere un po’ prima quando si allungavano i tempi per la realizzazione dello stadio, ma non so quanto sarebbe cambiato. Il sindaco ha fatto bene a sollecitare un incontro perché i prossimi quindici giorni saranno decisivi per le sorti dello Spezia, ma se Platek vende i calciatori e non li sostituisce finirà male. Si fa la fine della squadra danese del Sonderjyske, lasciata al proprio destino da Platek”.

Cristiano Ruggia, ex Vicesindaco della Spezia:  “Qua la politica conta poco, sul problema di gestione non può fare nulla. Ricordo quando intervenimmo con l’allora sindaco Massimo Federici, ma allora si era chiuso il fallimento dello Spezia Calcio e gestimmo la situazione in assenza della società. Qua la situazione è completamente differente: oggi c’è un presidente, c’è una società, nonostante la barca faccia acqua da tutte le parti. Non so davvero cosa possa fare il sindaco perché la situazione appare davvero disperata”.

Giacomo Peserico, Consigliero Comunale della lista civica Peracchini: “La politica non può fare altro che sollecitare la proprietà a fare chiarezza ed esporre i programmi, purtroppo non si ricevono risposte. E sono dispiaciuto perché, seppur complessi, i contatti con Platek per la realizzazione dello stadio Alberto Picco sono stati avviati e con un proficuo lavoro di squadra l’impianto sportivo è stato migliorato. Ma se arriverà la retrocessione in serie C tutto questo lavoro verrà vanificato. Nessuno parla, nessuno spiega e la comunicazione viene lasciata all’allenatore D’Angelo, il quale peraltro è stato chiaro fin da principio. Ma non basta. Di questo passo non c’è futuro”.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nella giornata odierna le Aquile hanno iniziato a preparare la complicata gara con il Bari....
Fermati sette calciatori mentre sono sei le società multate. ...
Pari prestigioso per l'Under 16 mentre l'Under 17 fallisce l'aggancio alla zona Play Off....

Dal Network

Nonostante la superiorità numerica e un secondo tempo giocato tutto nell’area avversaria, il Modena non...
Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa dopo il pareggio tra Fere e Aquilotti al...
Il commento in chiave rossoverde: "Dopo l'illuisione, la doccia fredda a partita finita"....
Calcio Spezia