Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Lazio-Spezia 4-0, la moviola di CS: buona direzione per Juan Luca Sacchi

Netto il calcio di rigore dopo appena 40″ secondi di gioco. Giuse le ammonizioni ad Ampadu e Gyasi, ne manca una a Kiwior

Direzione attenta e precisa quella di Juan Luca Sacchi all’Olimpico per Lazio-Spezia in una gara in cui l’arbitro appare sempre ben posizionato vicino all’azione di gioco.

Una partita che si incanala ben presto verso la direzione più congeniale ai biancocelesti e rende anche più facile la Direzione di Gara.

AMMONIZIONI – Giuste quelle per Ampadu e Gyasi, ne sfugge una a Kiwior per un intervento con il braccio troppo largo che si “schianta” sul viso di Lazzari.

CALCIO DI RIGORE – Dopo appena 40″ di gioco Ampadu travolge in area di rigore Immobile e Juan Luca Sacchi indica senza esitazione il dischetto: decisione più che giusta, il rigore era solare. Poi il capitano della Lazio calcerà alto sopra la traversa, ma questa è un’altra storia.

PUNIZIONE GOL DI ROMAGNOLI – Non è l’arbitro Sacchi a segnalare la punizione dagli sviluppi della quale arriverà il gol del raddoppio di Romagnoli dal limite dell’area. In questo caso proteste per lo Spezia che riteneva non esserci il fallo da cui partirà poi tutta l’azione.

QUARTA RETE – Ci vuole qualche minuto per la convalida della doppietta di Milinkovic-Savic partito sul filo del fuorigioco, ma il check con il VAR conferma la bontà della segnatura che fissa il definitivo 4-0.

Per CalcioSpezia l’arbitro Juan Luca Sacchi merita quindi 6,5 come voto in pagella alla propria prestazione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rubriche