Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Dazn annuncia l’acquisizione di Eleven Group

Con l’integrazione di ELEVENsports.com, l’emittente si assicura altri 40.000 match offerti in streaming ogni anno

Nonostante ciclicamente Dazn finisca bersaglio di critiche per disservizi durante la trasmissione di eventi, l’emittente non si ferma e guarda avanti. E’ infatti notizia di oggi l’acquisizione di Eleven Group per un’operazione che dovrebbe portare 300 milioni di dollari in più di ricavi.

OBIETTIVI. L’obiettivo della piattaforma è quello di consolidarsi come un punto di riferimento globale per il calcio e, grazie all’acquisizione di Eleven, anche per altri sport come il basket di cui detiene i diritti delle gare di Serie A, di Eurolega, Eurocup e della Nazionale.

IL CALCIO. L’operazione, secondo quanto trapelato da Dazn, consentirà alla piattaforma di ampliare i diritti calcistici. Eleven Sports trasmette infatti 40.000 match in streaming ogni anno, con Eleven che possiede un ruolo chiave anche in Fifa+, il servizio Ott della Fifa, supportando produzione e distribuzione di eventi sportivi di più di 90 associazioni membri della Fifa. Inoltre daranno vita al più grande portfolio del calcio femminile.

IL PUBBLICO. Infine l’acquisizione della media company di Eleven, Team Whistle, consentirà a Dazn di interagire con i più giovani, con il fine ci raggiungere un pubblico sempre più ampio. Il Ceo di Dazn Group Shay Segey ha dichiarato: “Questa acquisizione aumenta la scalabilità del nostro business. È un passo avanti importante per consolidare la nostra mission di diventare la principale piattaforma globale di intrattenimento sportivo. Nutro profonda ammirazione per i risultati raggiunti da Andrea, Marc e dal team e non vedo l’ora di iniziare a lavorare con loro per far crescere le nostre ambizioni. Insieme formiamo il management team più forte e credibile del settore. Dazn ha investito nello sviluppo di una rivoluzionaria piattaforma sportiva digitale, dove i tifosi possono beneficiare dell’intera offerta di intrattenimento sportivo interattivo. Non vediamo l’ora di espandere le nostre capacità in nuovi mercati così come far leva sui punti di forza di Eleven all’interno di Dazn”. Da casa Eleven il Ceo Marc Watson ha aggiunto: “Per noi Dazn è il futuro del broadcasting digitale sportivo e la casa ideale per Eleven. Lo sport è una delle principali forme di intrattenimento a livello globale e l’unione con Dazn sarà trasformativa, permettendoci di raggiungere maggiori economie di scala e una piattaforma globale per il nostro team di talenti. Non potevamo essere più entusiasti di questo accordo e non vedo l’ora di lavorare con Shay e tutto il team di Dazn”. Ad accordo raggiunto, riferisce la Gazzetta dello Sport, Andrea Radrizzani, founder di Eleven, entrerà a far parte del board di Dazn come Executive Director e supporterà lo sviluppo del business di Dazn.

LA NOTA DI DAZN. “L’operazione espande le capacità di Dazn all’interno del settore del live streaming di contenuti sportivi, consolidandone la posizione di leader globale in questo mercato in rapida evoluzione. L’operazione, che garantirà una crescita dei ricavi del gruppo pari a circa 300 milioni di dollari all’anno, permetterà di raggiungere un numero sempre maggiore di territori. Una volta completata, infatti, Dazn diventerà il broadcaster delle principali leghe calcistiche in Portogallo e Belgio. Il business di Eleven integrerà le attività di Dazn in Italia, Giappone, area tedesca (Dach) e Spagna, Paesi dove l’azienda si è già aggiudicata i diritti per la trasmissione delle più importanti competizioni calcistiche nazionali. Eleven è anche presente a Taiwan e in altri mercati del sudest asiatico, mentre Dazn detiene la posizione di leader in Giappone”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News