Resta in contatto

Approfondimenti

Spezia, che calciomercato sarà quello delle Aquile?

Blindato lo “zoccolo duro” della squadra a cui si aggiungono i ritorni dai prestiti che saranno dei veri e propri neo acquisti. Potrebbe arrivare un difensore centrale e magari un regista, ma lo Spezia opererà poco e solo in caso di cessioni. Verrà valutato il gruppo nelle prime 15 giornate e nel caso si interverrà con forza a gennaio

Tutto tace o quasi in sede di calciomercato per quanto riguarda lo Spezia: strategia attendista o sicurezza nei propri mezzi?

Proviamo a fare il punto della situazione su quella che potrà essere, almeno inizialmente, la campagna trasferimenti delle Aquile.

Prima di tutto in Via Melara si è voluto blindare lo zoccolo duro che ha portato alla salvezza in queste due ultime stagioni.

Ecco quindi i rinnovi di Verde, Gyasi, Provedel e Sala e il riscatto di Agudelo che ora è tutto dello Spezia dopo due anni di prestito in maglia bianca a cui si aggiunge la conferma di Bastoni.

Poi bisogna considerare che nella scorsa stagione Pecini & Soci si erano portati parecchio avanti comprando e poi mandando in prestito giocatori che ad oggi sono dei veri e propri acquisti.

Stiamo ovviamente parlando del terzino svedese Emil Holm, di cui si dice un gran bene, ma anche della mezzala danese Emil Kornvig (nella foto con il Direttore Pecini, Ndr) e del fantasista islandese Ellertson giusto per citarne alcuni.

Si aggiungono poi i rientri dai prestiti di Capradossi e Vignali che verranno attentamente valutati in ritiro da Gotti e potrebbero anche rimanere in rosa per la prossima stagione.

Lo Spezia poi punta a valorizzare meglio quei giocatori lasciati troppo in disparte nella scorsa stagione da Thiago Motta.

Stiamo parlando dei vari Bourabia, Strelec, Antiste, Podogoreanu, ma anche lo stesso Nguiamba che finora rimane un oggetto misterioso.

Discorso a parte merita M’Bala Nzola per cui Gotti ha già speso parole importanti: per lui dovrà essere la stagione del rilancio.

Possibili partenze

Al netto di voci di mercato più o meno fantasiose Provedel e Verde rimarrano in maglia bianca e saranno ancora colonne della squadra.

Il portiere ha rinnovato fino al 2023 e ora sta trattando un rinnovo fino al 2025 che potrebbe anche portargli in dote la fascia di capitano.

Verde ha già rinnovato fino al 2025 e sicuramente resterà per indossare ancora la maglia bianca N°10 e incantare con le sue giocate.

Ha già salutato Erlic che si è riunito al Sassuolo che lo aveva acquistato la scorsa stagione lasciandolo poi in prestito alle Aquile.

Vignali è richiesto con insistenza dal Frosinone, ma prima sarà valutato in ritiro da Gotti così come Ellertson, Kornvig e Stijepovic: chi non dovesse convincere potrebbe partire in prestito.

Ha richieste Nikolaou, ma lo Spezia farà di tutto per blindarlo in maglia bianca: per meno di 8/10 milioni il difensore ellenico non si muoverà.

Discorso a parte merita Maggiore con il Capitano che in scadenza di contratto e in caso di mancarto rinnovo partirà.

Partirà comunque alle cifre volute da Pecini e dallo Spezia che devono ricavare una plusvalenza sulla mezzala spezzina.

Le manovre in entrata

Dovrebbe arrivare un difensore centrale che possa sostituire numericamente e qualitativamente Martin Erlic.

In caso di partenza di Maggiore con destinazione Torino si cercherà di inserire Linetty come contropartita tecnica: il polacco è giocatore molto gradito a mister Gotti.

Probabilmente si potrebbe fare uno sforzo per un regista, sempre tenendo conto che c’è un Bourabia da rilanciare, perché i problemi fisici di Léo Sena hanno tolto fosforo e idee alla mediana aquilotta.

Infine rimane più sfumata l’idea di arrivare a un nuovo centravanti, anche perché al momento lo Spezia ne ha tre in rosa che Gotti dovrà prima valutare.

Sarà quindi un mercato più che altro di attesa e senza cessioni non arriverà probabilmente quasi nessuno.

L’idea della Società di Via Melara appare quella di vedere all’opera il gruppo nelle prime 15 partite di Serie A fino alla sosta di novembre e nel caso rinforzare la squadra drasticamente nel mercato di gennaio dopo il Mondiale in Qatar quando mancheranno ancora 23 partite al termine della stagione in Serie A.

29 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

29 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti