Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

Il match winner di San Siro Gyasi: “Con il Milan premiati dopo una partita di grande sacrificio”

Il jolly aquilotto ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano La Gazzetta dello Sport.

Emmanuel Gyasi è sicuramente l’uomo copertina della settimana in casa Spezia.

Il ghanese, al 96° minuto della sfida del “Meazza” contro il Milan, si è ritrovato sui piedi una palla pesantissima che, con grande freddezza, ha spedito alle spalle del portierone rossonero Maignan consegnando tre punti pesantissimi ai suoi.

A pochi giorni dal successo di San Siro, Gyasi ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano La Gazzetta dello Sport. Ecco, di seguito, le parole del jolly aquilotto:

MILAN SOTTO SHOCK DOPO IL 2-1 – “Sì, ma… anche noi. Eravamo increduli di essere ancora sull’1-1, ma non abbiamo smesso di giocare. Capisco la delusione dei rossoneri, però abbiamo fatto una partita di grande sacrificio e siamo stati premiati”.

ESULTANZA ALLA CR7 – “Gesto spontaneo. L’avevo fatto anche dopo il gol alla Juve”.

LA CONVINZIONE DOPO I SUCCESSI CON NAPOLI E MILAN – “Tantissima. Sappiamo bene che senza un po’ di fortuna certi risultati non possono arrivare, ma cerchiamo di meritarci la buona sorte dando il massimo. Però adesso vogliamo fare un po’ di punti anche in casa”.

UNO SPEZIA DIVERSO – “Siamo più attaccati alle partite, crediamo sempre di poter ottenere un risultato positivo. E poi è vero che vincere aiuta a vincere: ti dà una convinzione diversa”.

IL MERCATO BLOCCATO – “Sicuramente la nostra concentrazione è totalmente rivolta al campo. Non possiamo permetterci distrazioni. Ma sono tranquillo, vedo grandissima coesione nello spogliatoio”.

DA ITALIANO A THIAGO MOTTA – “Sono due allenatori diversi e quindi abbiamo dovuto capire le nuove richieste. Ma Italiano e Thiago Motta hanno un’idea comune: proporre un calcio offensivo. Io sono molto legato a Italiano, fondamentale nella mia crescita. Ma sono felice dell’esperienza con Thiago Motta: mi sta facendo scoprire ruoli nuovi”.

IL RUOLO IN FASCIA – “Per me è un arricchimento. Migliorare la fase difensiva è importante. Mi capita anche di fare il quinto, devo stare attento a chi taglia alle mie spalle, ma il lavoro in allenamento è prezioso”.

LE ESCLUSIONI DEL MISTER – “Giustissimo: bisogna pedalare, altrimenti stai a casa”.

GLI ESTERNI TOP IN SERIE A – “Leao e Boga”.

GYASI POST BOGA A SASSUOLO? – “Vedremo… Adesso ho in testa solo la salvezza dello Spezia”.

LA COPPA D’AFRICA – “Questo torneo è il sogno di tutti gli africani, quindi mi è dispiaciuto non andare. Però a novembre c’è il Mondiale e chissà”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Indisponibili lo squalificato Battistella e gli infortunati Gargiulo, Guarino e Strizzolo....
Il Ct dell'Ungheria si è espresso sul calciatore acquistato dalle Aquile nel mercato invernale....
Il centrocampista gialloblù ha suonato la carica in vista del match del "Braglia"....

Dal Network

Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa dopo il pareggio tra Fere e Aquilotti al...
Il commento in chiave rossoverde: "Dopo l'illuisione, la doccia fredda a partita finita"....
Breda dovrebbe schierare un 3-5-2, Pereiro Jolly tra attacco e trequarti...
Calcio Spezia