Resta in contatto

News

Motta: “Potevamo pareggiare. Pensiamo al Genoa”

Il tecnico dello Spezia analizza il ko della sua squadra contro il Verona

Dopo la sconfitta interna contro il Verona, il tecnico dello Spezia Thiago Motta analizza il match: “Nella prima frazione di gioco abbiamo approfittato degli errori degli avversari. Il Verona va in difficoltà quando perde palla, ma sa anche ripartire bene. Potevamo pareggiare, guardiamo avanti”. 

SUL FINALE. “Sono stato ammonito, ma non ho capito perché. Il rosso diretto ad Agudelo mi è parso esagerato. A fine gara abbiamo sbagliato in due, io per primo perché sarebbe meglio andare negli spogliatoi. Ma abbiamo l’abitudine di salutare l’arbitro e ho chiesto delucidazioni. Poi sono stato ammonito per la seconda volta quando ho detto che me ne andavo via ed è arrivato il rosso”. 

SULLA GARA COL GENOA. “Ci sarà sempre. Mi sento un po’ frustrato: io ho sbagliato, ma anche l’arbitro. Però comanda lui e va accettato ciò che decide. Agudelo? Troveremo altre soluzioni”. 

SULLA PARTITA. “Ha vinto chi ha meritato, anche se nel calcio a volte gli episodi ti danno l’opportunità di rientrare in partita”.

SU NZOLA E MANAJ. “Non c’erano, quindi vedremo più avanti. Sono contento di chi era in campo oggi. Ora pensiamo al Genoa”.

SULLA STAGIONE. “Abbiamo fatto un girone d’andata interessante, con momenti belli e meno belli, affrontandoli con fiducia e cercando di migliorarci. C’è entusiasmo per il ritorno, il nostro obiettivo è restare in A. Lotteremo fino alla fine, come sempre, e sono convinto che li nostro ritorno sarà migliore dell’andata”.

SULLA FIDUCIA. “Ho grande fiducia nel mio lavoro e nei giocatori. Tutto il resto non sta a me. Mi concentro sulle partite”.

SUL MERCATO. “Con il mercato bloccato dobbiamo concentrarci su noi stessi, deve essere uno stimolo in più”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News