Calcio Spezia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ceccaroni, Ferrarini e l’ex Forte: c’è un po’ di Spezia nel Venezia in A

C’è una bella “spruzzata” di Spezia nel Venezia che è stato promosso in Serie A al termine dei Play-Off del campionato cadetto.

Un Venezia che pareggia con il Cittadella al “Penzo” in inferiorità numerica dopo la vittoria del “Tombolato” della gara di andata e che succede proprio alle Aquile nel successo agli spareggi di Serie B.

Nella rosa allenata da mister Zanetti ci sono due spezzini e un ex Spezia.

Lo “stakanov” della difesa

Non possiamo non partire dal centrale difensivo Pietro Ceccaroni, nativo di Lerici e cresciuto nel vivavio aquilotto.

E’ stato uno dei punti di forza degli arancioneroverdi e pilastro insostituibile per Zanetti in difesa.

42 partite 3 gol e 2 assist, ma un totale di 75 presenze con i lagunari di cui le ultime 52 concesutive che lo fanno diventare lo “stakanov” del calcio italiano.

In maglia bianca furono 37 i match in Prima Squadra dopo quelli nel Settore Giovanile: il ragazzo di Lerici è maturato definitivamente e si è meritato alla grande questa promozione in Serie A.

La promessa

Gabriele Ferrarini, 21enne spezzino, è un terzino destro molto promettente che può giocare anche a sinistra.

Chiuso da Mazzocchi, guarda caso uno che piaceva allo Spezia a gennaio, anche lui è cresciuto molto con Zanetti e nel finale di stagione ha trovato più spazio inanellando 18 presenze.

E’ in prestito dalla Fiorentina, dove è cresciuto nel Settore Giovanile, e che crede molto in lui.

Dopo l’ottima stagione scorsa in C alla Pistoiese eccolo quindi arrivare in “laguna” e nel prossimo campionato potrebbe mettersi in mostra in Serie A.

Uno “squalo” risvegliatosi in “laguna”

A completare questo trittico vi è poi Francesco Forte, centravanti, che la maglia dello Spezia l’ha vestita nell’annata 2017/2018 totalizzando 33 presenze con 6 gol e 1 assist.

Lasciato il “Picco” scelse il Belgio per rilanciarsi: al Beveren 36 presenze e 9 gol.

Torna in Italia trovando la via del gol con maggiore frequenza alla Juve Stabia: 17 reti in 32 partite.

La squadra retrocede, ma le sue segnature gli valgono la chiamata del Venezia e per uno che di soprannome fa lo “Squalo” l’arrivo in laguna non può che essere felice.

Quaranta le presenze tra campionato, Coppa Italia e Play-Off con 15 gol e 2 assist e alla fine la gioia per la promozione in Serie A.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex aquilotto ha parlato a Radio Serie A: "Italiano il mister che ha inciso di...
Le parole dell'ex allenatore aquilotto: "Importante il supporto dell'ambiente spezzino: in queste gare l'ambiente è decisivo"...
Il colombiano è tornato a parlare: "Con Thiago Motta facemmo un miracolo, Italiano ha un...

Dal Network

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Vittoria fondamentale contro una squadra di valori"...

Altre notizie

Calcio Spezia