Calcio Spezia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Nzola, un girone dopo è tornato quello di inizio campionato

Con un colpo di spugna M’Bala si è lasciato alle spalle infortunio, prestazioni negative e mancata convocazione. Con la doppietta è arrivato a 11 gol e ora si interroga sul futuro

Nuovamente una prestazione veramente importante per M’Bala Nzola: il bomber franco-angolano dello Spezia è tornato al gol quando più serviva.

Una girone e una giornata dopo l’ultima rete realizzata nella gara di andata contro la Sampdoria il N°18 dello Spezia ha realizzato una doppietta trasformando freddamente un calcio di rigore e con un piatto destro al volo su centro di Marchizza che ha spezzato definitivamente la resistenza del Torino dopo il gol del momentaneo 2-1 di Belotti su rigore.

Quasi come un colpo di spugna a voler cancellare tutto quello che era successo nei mesi precedenti.

L’infortunio con la Sampdoria, la lunga riabilitazione, le prestazioni non all’altezza tanto da sembrare quasi svogliato in campo fino alla mancata convocazione per motivi disciplinari nuovamente contro i bluerchiati, ma nella gara di ritorno.

L’esclusione per motivi disciplinari contro la Sampdoria? M’bala sta bene, ma stava bene anche prima. È una scelta del club: le regole vanno rispettate, bisogna capire che non si è da soli e che bisogna vivere con gli altri. È normale sia arrivata la sanzione, e il giocatore l’ha accettata. Ne abbiamo parlato, ma senza puntare il dito. Ho solo cercato di capire con lui quale fosse l’errore” ha affermato uno dei suoi due agenti, Didier Pingisi, a Grand Hotel Calciomercato.

Eh sì, quindi esattamente un girone e una partita dopo torna a muovere la classifica marcatori Nzola e lo fa con una doppietta, ma potevano anche essere tre i suoi gol contro i granata.

Undici reti al primo campionato di Serie A e salvezza conquistata da protagonista: niente male davvero e sicuramente per questo traguardo l’attaccante deve ringraziare anche mister Vincenzo Italiano.

È migliorato molto, e questo lo dobbiamo a Italiano. Per lui è stato un uomo chiave: è un allenatore preparatissimo, grande esperto di tattica.” continua Pingisi.

Ora l’ultima partita contro la Roma, poi il calciomercato dove sarà un prezzo pregiato delle varie trattative. Difficile infatti trattenerlo ancora in maglia “bianca”. Già a gennaio in molti bussarano alla porta dello Spezia che ribadì il suo “niet!”, un categorico rifiuto alla cessione vista l’importanza del giocatore nella corsa salvezza.

Quest’estate però Nzola potrebbe davvero lasciare il nido delle Aquile con la società di Via Melara che realizzerebbe anche una grande plusvalenza nel caso.

Bisogna saper consigliare nel miglior modo possibile: a gennaio abbiamo ricevuto offerte da tre club di Premier League, tre di Serie A, e un sondaggio dalla Bundesliga. Si trattava di discorsi seri, avevamo anche parlato di cifre. Ma poi ci siamo chiesti se avesse davvero senso: Nzola ha bisogno di stabilità, di costanza. E anche se stava attraversando un momento magico, abbiamo pensato fosse meglio rimanesse allo Spezia.” conclude Pingisi a Gran Hotel Calciomercato.

Rimanere è stata sicuramente la scelta giusta per M’Bala, ma quale sarà ora la scelta estiva dell’attaccante?

“Con gli attaccanti ci vuole molta psicologia. Noi siamo convinti che M’bala possa diventare tra le cinque punte più forti del calcio italiano: ha fisico, potenza. Dobbiamo lavorare sulla costanza, fare in modo che le sue prestazioni restino di alti livello per una stagione intera”. chiude Doug Pingisi, fratello e altro mangere di Nzola.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'attaccante, di proprietà dello Spezia, è approdato al club spagnolo lo scorso Gennaio con la...
Il classico confronto tra le pagelle assegnate dalla stampa sportiva ai giocatori e all'allenatore dello...
Nel complesso quindi l'arbitro della sfida del "Tardini" vede bene o in autonomia o aiutato...

Dal Network

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Vittoria fondamentale contro una squadra di valori"...

Altre notizie

Calcio Spezia