Calcio Spezia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Giuliano: “Una squadra che pareggia a 5′ dalla fine è una squadra viva”

L’ex laterale difensivo dello Spezia intervistato dai colleghi de La Nazione: “Il Napoli è più forte, ma le partite vanno sempre giocate e occhio alla mano di Italiano.”

L’ex terzino dello Spezia Ferdinando Giuliano ha risposto quest’oggi alle domande del collega de La Nazione Fabio Bernardini che lo hanno interpellato in vista della sfida di campionato di sabato contro il Napoli.

Giuliano, 76 presenze in maglia bianca, fu uno dei grandi protagonisti della promozione in Serie B del 2006 e della successiva salvezza ai Play-Out contro l’Hellas Verona nel 2007.

PRONOSTICO E SPERANZA –  “Spero in una vittoria degli uomini di Italiano, vorrebbe dire ipotecare la salvezza. La speranza è condivisa con Alessandro e Federico, nati proprio a La Spezia e tifosi delle Aquile“.

TRIONFO IN SUPERCOPPA DEL 2006 –  “Fu una partita speciale per me che sono cresciuto a Secondigliano. Non disputammo una grande gara, ma loro avevano giocatori del calibro di Calaiò, Bogliacino e Sosa. Bastarono due pareggi: 0-0 all’andata, 1-1 al ritorno.”

LA GARA DEL PICCO SABATO – “Oggi è ovvio che il Napoli sia più forte, ma e partite vanno sempre giocate e occhio alla mano di Italiano, che si vede tutta. Lo Spezia gioca veramente bene, anche se sulla carta ha una rosa più scarsa delle altre compagini. Il tecnico aquilotto sta facendo un miracolo. Vincere contro il Napoli significherebbe un passo importante: lo Spezia non deve mai accontentarsi.“.

ASSENZA NZOLA –Lo Spezia deve puntare sul collettivo come ha sempre fatto da inizio anno senza un singolo a fare la differenza altrimenti non ci sarebbero oggi 34 punti. Ricordo la nostra vittoria del campionato: seppur stanchi raggiungemmo l’obiettivo mettendoci quel qualcosa in più

PARI DI VERONA –Un calo fisico ci può stare, ma l’importanza dell’obbiettivo da raggiungere può far andare oltre la stanchezza. Il punto di Verona potrebbe dare ulteriore entusiasmo, se una squadra pareggia a cinque minuti dalla fine vuol dire che è viva!”

SALVEZZA –Mancano quattro partite e lo Spezia precede in classifica altre squadre ciò significa che ce la può fare. Io farò il tifo con tutto il mio cuore per la salvezza delle Aquile. Spezia è Spezia e mi è rimasta dentro, lì ho passato tre anni e mezzo fantastici.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Con questo successo i calabresi staccano di tre punti gli aquilotti....
L'attaccante è fermo da oltre un mese per un problema alla gamba destra....
Da domani testa al derby dovendo trovare il sostituto di Falcinelli squalificato e valutando le...

Dal Network

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Vittoria fondamentale contro una squadra di valori"...

Altre notizie

Calcio Spezia