Resta in contatto

News

Bressan: “Verde mi ha emozionato, vorrei vedere gesti tecnici così ogni domenica!”

L’ex centrocampista, autore di un gol in rovesciata in Champions League al Barcellona, ha parlato del gesto tecnico dell’esterno dello Spezia e della lotta salvezza

Mauro Bressan, ex centrocampista oggi 50enne di Fiorentina, Genoa e Cagliari tra le altre, è senza dubbio passato alla storia per uno splendido gol in rovesciata con la maglia viola rifilato al Barcellona.

La partita allo stadio “Artemio Franchi” terminò 3 – 3 chiudendo il girone di qualificazione di Champions League e permettendo alla Fiorentina di qualificarsi alla fase successiva a eliminazione diretta.

Nella settimana che ha visto siglare a Daniele Verde una vera e propria perla con quel gol in rovesciata alla Lazio sul prato verde dell’Olimpico Bressan è tornato a parlare.

Lo ha fatto ai microfoni della stramissione Stadio Aperto di TMW: ecco cosa ha detto.

VERDE –Bellissima la rovesciata di Verde! Mi sono emozionato perché vorrei vedere giocate così ogni domenica. Quel gesto, quella coordinazione…“.

COME NASCE UNA ROVESCIATA COSI’ –Essere brevilinei può aiutare, ma guarda Ibrahimovic… Magari non essere troppo macchinosi aiuta, per quanto mi riguarda a me semplicemente è un gesto sempre piaciuto, sin da bambino, e allora l’ho provato e riprovato. Se lo fai spesso capisci il tempo della palla che arriva e quando alzare la gamba, per esempio“.

FIORENTINA –Mi sembra una questione di fiducia. Se prendi i giocatori singolarmente meritano più di questa classifica, però manca l’entusiasmo di sapere di essere la Fiorentina e volersela giocare. Non capisco il perché. Qualche giocatore potrà mancare di personalità, o forse è questione di troppi pensieri stile barricate, stile dobbiamo salvarci. Quando non vengono i risultati poi viaggi a ritroso, e se non hai giocatori di forte carattere è dura invertire la rotta“.

LOTTA SALVEZZA –Cagliari e il Torino sono squadre che si pensava non c’entrassero nulla con la lotta salvezza. Guardate la rosa del Cagliari, come fai a prevedere una stagione del genere? Con Semplici avevano vinto le prime due partite e sembrava potesse invertire la rotta come Ballardini, ma non è andata come a Genova. Non mancano più tantissime partite, e i punti di distacco cominciano ad essere veramente tanti. Se penso che una tra Torino e Cagliari quest’anno retrocede, mi fa strano, ed è molto probabile che succeda. Il Crotone mi sembra già giù come il Parma, che non ha giocato male, ma ha perso troppe occasioni per fare risultato“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a LA SPEZIA su Sì!Happy

Altro da News