Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Provedel: “Chiamata dello Spezia importante, voglio dimostrare di poter stare in Serie A”

Il portiere aquilotto a ruota libera in intervista a RadioSportiva. “Con l’Atalanta sarà dura, ma anche per loro sarà difficile.”

Arrivato in maglia bianca in punta di piedi dall’Empoli dopo il brutto infortunio in cui era occorso il collega Jeroen Zoet l’estremo difensore Ivan Provedel si è via via dimostrato acquisto importante per lo Spezia di mister Vincenzo Italiano prendendosi la maglia da titolare che inizialmente, dopo l’infortunio del N°1 olandese, era stata affidata al brasiliano Rafael.

Prestazioni in crescendo e ottimi internventi hanno posto l’estremo difensore di Pordenone come un ottimo colpo messo a segno dal Direttore Sportivo aquilotto Meluso, tra l’altro in una situazione di emergenza e verso la fine del mercato.

Il portiere quest’oggi ha parlato della sua esperienza in maglia bianca a RadioSportiva toccando vari temi tra cui quella della preparazione effettuata durante la sosta di campionato per dare spazio alle Nazionali e sui prossimi avversari dell’Atalanta.

Un break utile per chi non è convocato in Nazionale, anche se qualcuno di noi ha avuto i suoi impegni. L’Atalanta è una delle squadre già difficili da affrontare e stiamo lavorando molto sull’attenzione per cercare di essere pronti. Noi giocatori siamo purtroppo abituati a giocare in questa situazione perché già nei mesi estivi era così. Il ritmo è questo e fa meglio chi riesce a mantenere la qualità nel lungo periodo. Bisogna sapersi gestire e fare bene quando ci son le gare. Il calcio è cambiato anche come modo di interpretarlo: prima c’erano partite più bloccate, ora c’è più spettacolo e si cerca di aver maggiori gol“.
Si passa poi ad una disamina sullo Spezia e sul suo modo di affrontare le avversarie in campo
Storicamente le neopromosse faticano sempre, ma per quello che si è visto è possibile giocare bene e proporre come ha fatto il Verona lo scorso anno. Cerchiamo di proporre il nostro gioco perché sappiamo di essere indietro rispetto agli altri e siamo costretti a fare qualcosa in più. Secondo me avremmo meritato qualche punto in più. La Serie A è questa, stiamo lavorando e dobbiamo migliorare ancora tanto. Ho avuto la chance di giocarmi la A due anni fa e sono stato valutato poco in grado di starci. Non è detto che ora lo sia, ma voglio dimostrare di potermela giocare. Penso solo alla mia squadra perché se c’è il risultato del gruppo arriverà anche quello personale“.
A Empoli era in pratica ai margini del progetto tecnico di Dionisi, la chiamata dello Spezia è stata come un arcobaleno per il portiere.
Durante il mercato ero abbastanza disperato, a Empoli non giocavo ed ero ai margini. Questa chiamata è stata molto importante per cercare di dare il contributo giusto. Italiano mi ha dato fiducia e io cerco di dare il massimo in allenamento e poi in partita per il bene della squadra. Voglio cercare di ripagarla“.
La fiducia di Italiano, anche sul mister Provedel dimosta di essersi fatto la sua idea
La sua idea si basa su organizzazione e proposta di gioco. Visto che siamo una neopromossa bisogna fare qualcosa in più degli altri e cerca di trasmetterci questo, arrivando a segnare attraverso la trama. Ora si parla tanto di lui ma l’importante è che si parli ancora a fine anno perché vorrà dire che avremo fatto qualcosa di speciale“.
Un figlio in arrivo e quel gol storico della scorsa stagione in Serie B
Cosa racconterò a mio figlio in arrivo? Preferisco raccontare il gol di testa dell’anno scorso, almeno non farà il portiere (ride n.d.r.). È il ruolo più bello per me ma anche il più delicato, perché ha tutta la partita sulle spalle, mentre all’attaccante basta segnare un gol per fare tutti contenti e magari risollevarsi dopo una prova scialba“.
Promesse in vista del difficile match contro l’Atalanta in programma domenica?
Le promesse è difficile farle, prometto il massimo impegno. Non sarà facile segnare nemmeno per loro“.
Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News