Resta in contatto

Approfondimenti

Nzola Vs. Zapata, questione di gol e centimetri

Sabato in Spezia e Atalanta il confronto tra due centravanti che in questa stagione sono partiti con un rendimento molto alto. Uno è una rivelazione che vuole imporsi, l’altro ormai una certezza per la Serie A

Ci si avvicina a grandi falcate al ritorno in campo dello Spezia che, dopo la vittoria di Benevento, ospiterà sabato prossimo alle 18:00 l’Atalanta a Cesena.

Tra i punti di forza messi in mostra finora dalla squadra di Italiano in questo suo storico primo campionato di Serie A c’è sicuramente M’Bala Nzola.

Il centravanti francese dal suo arrivo, dopo lo svincolo con il Trapani, ha sostituito al meglio l’infortunato Galabinov.

Sempre trai migliori in campo nelle partite disputate, ha messo ben presto a tacere gli scettici che chiedevano “un grande nome” sul mercato.

Per il bomber di origine angolana, dopo prestazioni di alto spessore al servizio della causa, anche la gioia dei primi due gol nel massimo campionato italiano.

Lui che era partito da lontano vestendo nel Bel Paese le maglie di Carpi, Virtus Francavilla e Trapani, oltre che delle Aquile in Serie B.

Venticinque reti tra Serie C e cadetteria prima della doppietta del “Vigorito”.

Mister Italiano lo ritiene inamovibile nel proprio scacchiere tattico, lui dall’alto dei suoi 185 cm. di altezza vuole ripagare tanta fiducia.

““Mi auguro sia solo l’inizio di una serie. Non voglio fermarmi qui.” aveva detto dopo la doppietta contro le “Streghe”.

Domenica avrà un confronto speciale con un’altro centravanti che è diventato ormai una sicurezza in Serie A: Duvan Zapata.

Il colombiano è il punto cardinale dell’attacco di Gasperini: un reparto offensivo dalle molte frecce e svariate possibilità, ma che solitamente ha il suo vertice nel bomber “cafeteros“.

Cinquantadue reti e ventuno assist con gli orobici non si raggiungono a caso.

Come Nzola in questo campionato è andato a segno due volte, come per Nzola grinta, gol e assist sono parole del vocabolario del colombiano, giunto alla terza stagione con la maglia atalantina.

La differenza può essere ritrovata nei centimetri, quattro in più in altezza quelli del sudamericano e anche nell’età: classe ’91 il bomber dei bergamaschi, annata ’96 quello aquilotto.

Insomma, Nzola Vs. Zapata: sabato al “Manuzzi” sarà questione di gol e centimetri.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti