Resta in contatto

Approfondimenti

Come cambia la Fiorentina dopo l’ultimo giorno di mercato

La squadra che domenica affronterà lo Spezia sarà priva di Chiesa, passato alla Juventus, ma con un Callejon e un Barreca in più. Due le ipotesi per il modulo di partenza.

E’ cambiata molto dopo l’ultimo giorno di mercato la Fiorentina di Iachini.

Salutato Chiesa, ceduto alla Juventus, alla corte dell’allenatore sono arrivati l’ex Napoli Callejon e Barreca.

Quanto questo potrà influire sulla squadra che affronterà lo Spezia domenica prossima?

Di base il 3 – 5 – 2 iniziale di Iachini potrebbe trasformarsi in un 3 – 4 – 1 – 2 o addirittura in un 4 – 4 – 3.

In caso di difesa a tre stesso pacchetto difensivo confermato con il trio Milenkovic – Pezzella – Caceres davanto a Dragowski.

La mediana diventerebbe a quattro con lo spagnolo a destra e uno tra Biraghi e Barreca a sinistra, in mezzo gli altri due nuovi acquisti Bonaventura e Amrabat.

L’ex rossonero e l’ex Verona coniugherebbero così al meglio quantità e qualità in mediana.

Castrovilli “salirebbe” a fare gioco dietro le punte che ritrovano il loro pezzo da novanta con il rientro di Ribery dall’infortunio.

Come centravanti nelle gerarchie di Iachini si è guadagnato la maglia da titolare l’ex Genoa Kouamé, ma Cutrone e Vlahovic lo insidiano.

Se si dovesse passare al 4 – 3 – 3 Callejon salirebbe sulla linea dell’attacco largo a destra, mentre a sinistra andrebbe Ribery e al centro ecco il solito ballottaggio per la maglia da centravanti.

In mezzo con Amrabat, Bonaventura e Castrovilli ballottaggio sogmitano per trovare posto Borja Valero, Duncan e Pulgar.

In difesa uno tra Milenkovic e Caceres dirottato a destra, mentre a sinistra “scederebbe” uno tra Biraghi e Barreca.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti