Resta in contatto

News

Italiano: “Qualcuno è in ritardo, ma daremo il massimo”

“Tutti hanno voglia di mettersi a disposizione, cerchiamo di farci trovare pronti fisicamente all’esordio contro il Sassuolo”, le parole del tecnico degli aquilotti

“Mettiamo minuti nelle gambe, non si è fatto mal nessuno, abbiamo vinto. I nuovi si inseriscono rapidamente. Sono contento per l’esito della prima amichevole”. Vincenzo Italiano un mese dopo. Non parlava dopo una partita da quell’indimenticabile 20 agosto. Una fine che fu un inizio, quello dell’avventura in Serie A a cui lo Spezia guarda da oggi, mentre ancora la rosa è un cantiere.

“Tutti arrivano con la voglia di fare bene – commenta il tecnico -. Questo è fondamentale, arrivare allo Spezia con grandi motivazioni ed entusiasmo. Per ora vedo ragazzi che hanno voglia di mettersi a disposizione della squadra, che hanno qualità che dovranno tirare fuori. Sono intelligenti, sono certo che rapidamente saranno già dei nostri. Dalla prossima settimana si comincia a fare sul serio”.

Saranno settimane difficilissime, con una squadra da assemblare e contro avversari di grande caratura. “Puntiamo innanzitutto sul riconoscersi in campo, sull’avere già un’impronta ed un’organizzazione. Ma sarà importante anche essere pronti fisicamente. Ho cercato di toccare soprattutto questi punti in questi giorni. Normale che siamo ancora in ritardo per quanto riguarda qualche elemento. Ma quelli che saremo, alla prima di campionato daremo il massimo e ci faremo trovare pronti”.

Domenica 27 settembre ore 12.30: lo Spezia debutta. “Intanto ci sarà la felicità dell’esordio in serie A. Noi partecipiamo ad un campionato che abbiamo fortemente voluto durante tutta la scorsa stagione. Il Sassuolo gioca bene, è organizzatissimo, si conosce da tre anni. Hanno finito il campionato in maniera eccezionale. Quella, come ogni altra partita, per noi sarà da giocare con il massimo dell’attenzione”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News