Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

Jagiello: “Ho trovato una squadra più forte di quello che mi aspettassi: sono convinto ce la faremo!”

Il forte centrocampista polacco è stato uno degli acquisti dello Spezia nella sessione di mercato di gennaio: "Ci mancano più punti che punte."

Il gol del pareggio con il Catanzaro, un altro gol sfiorato che avrebbe potuto portare in vantaggio lo Spezia senza il miracolo di Fulignati. Filip Jagiello, alla prima da titolare, si è calato benissimo nella sua nuova avventura in maglia bianca. Il forte centrocampista polacco è stato intervistato dai colleghi de Il Secolo XIX. Ecco le sue dichiarazioni più interessanti.

LO SPOGLIATOIO – «Non ho assolutamente trovato uno spogliatoio depresso dalla posizione di classifica. Ci sono tanti calciatori appena arrivati come me. A guardare la classifica non si direbbe, ma ho avuto da subito l’impressione di un gruppo forte, di qualità, non certo da fanalino in serie B».

LA GARA D’ESORDIO DA TITOLARE – «Nel gol ho avuto un po’ di qualità e un po’ di fortuna, ma non ero lì per caso, in settimana mister D’Angelo ci spiega le varie opzioni che si possono presentare nel corso della partita. Felice dopo il gol perché valeva a quel punto il pareggio contro una squadra forte come il Catanzaro, ma siamo ripartiti subito perché con i compagni volevo vincerla, abbiamo avuto le occasioni per chiuderla ma non ci siamo riusciti».

MANCA UN PO’ DI SERENITA’ – «Inutile negarlo. Dovendo risalire viene a mancare un po’ di serenità. Ma c’è insieme consapevolezza dei nostri mezzi. Poi il gioco del calcio è così, in altri momenti il mio tiro di controbalzo avrebbe gonfiato la rete, quando è partito ho pensato fosse gol invece…».

LA SCELTA DELLO SPEZIA – «Potevo rimanere a Genova, nessuno mi mandava via, ma il calcio è così, capitano periodi in cui giochi tanto e altri no, poiché mi reputo un calciatore valido e come tutti ho l’ambizione di giocare mi sono guardato intorno. C’erano diverse squadre interessate al mio profilo, io cercavo una squadra che avesse degli obiettivi ben definiti e ho scelto lo Spezia, una società seria, importante oltre che vicino a Genova dove vive la mia famiglia».

SQUADRA PIU’ FORTE DI QUANTO SI ASPETTASSE – «Sono venuto per dare una mano ai ragazzi e ai tifosi, ho trovato una squadra più forte di quanto mi aspettassi e sono sicuro che alla fine ce la faremo a centrare il nostro obiettivo».

NESSUA ALTERNATIVA ALLA SALVEZZA – «Il mio arrivo in maglia bianca un vantaggio reciproco sia per me, perché giocando di più rispetto al Genoa posso dimostrare le mie qualità sia per lo Spezia, perché non vedo alternative alla salvezza».

AL MOMENTO MANCANO PUNTI –  «La domanda è semplice: mancano punti più che punte, penso che siamo forti in tutti i reparti: al gol non devono arrivare soltanto gli attaccanti di ruolo, ma tutta la squadra, purtroppo oggi abbiamo tanti compagni infortunati, sono sicuro che con il loro recupero saremo ancora più attrezzati per la salvezza. È ovvio che se giochi in condizioni critiche di classifica manca un po’ di serenità, ora siamo sotto pressione ma dobbiamo sfruttare la tensione a nostro favore».

IL RUOLO – «Dipende dal modulo, nel 3-5-2 sono trequartista oppure mezzala offensiva o dietro le punte: penso di avere qualità, mi piace il giro palla e far giocare la squadra, anche negli ultimi passaggi».

LO STADIO “ALBERTO PICCO” – «No, non ci avevo mai giocato devo dire che sono rimasto impressionato dalla spinta che ci stanno dando malgrado la brutta classifica. A Pisa abbiamo vinto il derby insieme a loro, anche sabato ci hanno spinto dal primo all’ultimo minuto, la Curva è stata fantastica».

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nikolaou e compagni proseguo i preparativi in vista del Modena....
Quasi certa la sua assenza nel match con lo Spezia....
Il numero uno della Lega B ha parlato a margine di un incontro tenutosi in...

Dal Network

Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa dopo il pareggio tra Fere e Aquilotti al...
Il commento in chiave rossoverde: "Dopo l'illuisione, la doccia fredda a partita finita"....
Breda dovrebbe schierare un 3-5-2, Pereiro Jolly tra attacco e trequarti...
Calcio Spezia