Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

Spezia-Parma 0-1: se qualcosa può andare storto, lo farà! Moutinho condanna le Aquile

Meglio lo Spezia per almeno 70' minuti, una sola vera parata di Zoet, ma i cambi di D'Angelo non convicono e in pieno recupero arriva la tragicomica autorete di Joao Moutinho.

«Se qualcosa può andare storto, lo farà» è la legge di Murphy a cui non si sottrae neanche lo Spezia e che si sposa benissimo con il momento attuale della squadra di D’Angelo. Ennesima sconfitta per le Aquile nella sfida con il Parma che arriva nel modo più tragicomico possibile. Già le avvisaglie non erano delle migliori con gli infortuni di Bertola e Dragowski. La partita però inizia bene e per 70′ minuti sono le Aquile a comandare il gioco senza rischiare nulla. Due gol annullati a Kouda per fuorigioco, una traversa colpita da Pio Esposito e altre occasioni non tramutate in rete. Nel finale esce il Parma che impensierisce seriamente Zoet solo in un’occasione con Charpentier, ma alza in modo significativo il proprio baricentro. I cambi di di D’Angelo, fuori tra gli altri Kouda e Pio Esposito tra i migliori, e dentro Joao Moutinho e Moro. Proprio il portoghese al 95° realizza una tragicomica autorete su azione d’angolo dando una vittoria immeritata al Parma e una sconfitta ingiusta alle Aquile ora addirittura penultime in classifica superate dalla Ternana uscita vincitrice dalla sfida in casa del Cosenza.

FORMAZIONI

Un’idisposizione nella notte mette fuori causa Nicolò Bertola, al suo posto convocato Corradini. Per il resto è la formazione che ci si attendeva con i rientri tra i titolari di BandinelliZurkowskiPio Esposito e Muhl. Nel riscaldamento out anche Dragowski per un problema alla schiena, al suo posto dentro Zoet con Zovko in panca.

Parma con gli ex Chichizola ed Estevez titolari, la regia affidata al rientrante Hernani e Colak di punta con Man e Mihaila in appoggio.

CRONACA

Partita equilibrata nelle fasi iniziali, poi si arriva al 15° quando una giocata di Kouda a sinistra permette il traversone del N°80, respinta da un difensore con Chichizola che esce a vuoto ed Elia al volo di destro con lo specchio libero manda incredibilmente lontano dai pali. Occasione gigantesca per il vantaggio delle Aquile. Si arriva al 27° quando proprio Kouda sterza sul destro e rientra con il sinistro battendo Chichizola per il vantaggio aquilotto, che viene però annullato per fuorigioco di Verde (autore dell’assist, Ndr) visionato dal VAR. Al 44° ci prova ancora con il sinistro Kouda: palla deviata in corner. La prima frazione in pratica è tutta qua con il Parma mai realmente pericoloso dalle parti di Zoet.

Dopo i cambi all’intervallo da ambo le parti lo Spezia colpisce una clamorosa traversa al 53° quando un tiro di Muhl diventa un assist per Pio Esposito che si avvita in una semirovesciata andando a stampare la traversa. La risposta del Parma con la conclusione da fuori di Hernani e prima parata della gara di Zoet che controlla centralmente. Al 59° secondo gol annullato per fuorigioco a Kouda che scatta oltre la linea del Parma sul traversone di Cipot prima di colpire di testa in maniera vincente. Al 65° bellissimo assist di Salvatore Esposito per Pio Esposito che finta la conclusione, rientra sul destro e calcia a rete con Estévez che devia provvidenzialmente in calcio d’angolo. Al 71° si vede il Parma con il colpo di testa di Charpentier che esce sul fondo. Al 73° tacco di Bernabè che libera Charpentier a tu per tu con Zoet, conclusione angolata, ma il portierone olandese vola a salvare con una grandissima parata! Finale del Parma, ma la squadra ducale pur cercando il gol non riesce mai a rendersi veramente pericolosa. Si arriva al 95° quando su un angolo è Joao Moutinho a incornare nella porta sbagliata e battere Zoet, immediato il triplice fischio dell’arbitro. Si materializza così un’incredibile sconfitta per la squadra di D’Angelo. 

TABELLINO

SPEZIA-PARMA 0-1

Marcatore: 95° aut. Joao Moutinho (S)

Note: ammoniti Zurkowski (S), Camara (P), Partipilo (P), corner 3-6, rec. 2′ e 5′

SPEZIA (4-3-1-2): Zoet, Amian, Muhl, Nikolaou, Elia (83° Joao Moutinho), Zurkowski (46° Cipot), S. Esposito, Bandinelli (83° Gelashvili), Kouda (76° Ekdal), P. Esposito (76° Moro), Verde. All. D’Angelo

A disp.: Zovko, Cugnata, Pietra, Corradini, Candelari, Antonucci, Krollis.

PARMA (4-3-3): Chichizola, Del Prato, Circati, Balogh, Di Chiara (88° Ansaldi), Estevez, Hernani (76° Bonny), Camara (46° Bernabè), Mihaila (56° Partipilo), Colak (46° Charpentier), Man. All. Pecchia

A disp.: Corvi, Osorio, Begic, Hainaut, Coulibaly, Cyprien.

Arbitro: Sig. Manganiello.

Subscribe
Notificami
guest

13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex capitano e bomber aquilotto ha vestito anche la maglia del Modena: "Ho un legame...
La media punti casalinga è nettamente migliorata: in classifica ridotto di 3 punti il "gap"...
Domenica all'Alberto Braglia ritrova quel Modena lasciato in gennaio dopo 54 presenze con 9 gol e 8 assist...

Dal Network

Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa dopo il pareggio tra Fere e Aquilotti al...
Il commento in chiave rossoverde: "Dopo l'illuisione, la doccia fredda a partita finita"....
Breda dovrebbe schierare un 3-5-2, Pereiro Jolly tra attacco e trequarti...
Calcio Spezia