Resta in contatto

Approfondimenti

Kiwior, Amian e Nikolaou: scommesse vinte che accrescono il loro valore

Dopo le tante critiche ricevute ora è il momento delle rivincite per Pecini. Le grandi annate dei tre giocatori li hanno portati a raddoppiare il loro valore di mercato

E’ inutile negarlo anche se a molti sembra far comodo: nella sua prima campagna acquisto, con lo spettro del blocco del mercato dal gennaio successivo, il diesse aquilotto Riccardo Pecini ha vinto tantissime delle sue scommese.

Basti pensare che ben cinque neo acquisti sono entrati stabilmente nell’undici iniziale poi scelto spesso da Thiago Motta.

Stiamo parlando di Arkadiusz Reca, Rey Manaj e soprattutto di Jakub Kiwior, Kelvin Amian e Dimitrios Nikolaou.

Questi ultimi tre giocatori hanno fornito un apporto eccezionale alla causa aquilotta accrescendo in modo esponenziale anche il proprio valore di mercato.

Jakub Kiwior

L’esordio con la nazionale maggiore polacca contro l’Olanda (LEGGI QUI) è stata la ciliegina sulla torta di un processo di crescita impressionante per l’ex difensore dello Zilina.

Un acquisto aspramente criticato da molti tifosi che si aspettavano un giocatore d’esperienza come Tonelli finito invece all’Empoli e che si sono ritrovati in casa il giovane polacco pescato dalla stessa squadra dove Pecini aveva scoperto Skriniar.

Kiwior invece si è imposto alla grandissima davanti alla difesa, ruolo ritagliatogli da Motta, disputando 22 partite tutte da titolaree dando grande equilibrio alla squadra.

Ora è pronto a raccogliere l’eredità di Erlic al centro della difesa, suo ruolo naturale come ha dimostrato in Nazionale nella sfida con l’Olanda.

Pagato appena 1.2 milioni di euro dal lungimirante Pecini il suo valore è più che raddoppiato e si attesta ora intorno ai 4 milioni di euro.

Legato da un contratto quadriennale allo Spezia se si ripeterà anche nella prossima stagione squadre importanti inizieranno a mettere gli occhi su di lui.

Dimitrios Nikolaou

Quando Pecini accontentò Thiago Motta che chiedeva un centrale difensivo mancino dai piedi educati portando Nikolaou in maglia bianca in uno scambio alla pari con Ismajli, a cui venne aggiunto anche Mraz alla fine, ci furono aspre critiche al direttore sportivo.

Ora invece Nikolaou è un punto di forza dello Spezia da cui ripartire anche nella prossima stagione.

Un valore di mercato schizzato intorno agli 8 milioni di euro, come riportano i colleghi de La Nazione, e l’interessamento di squadre importanti del nostro campionato come Lazio e Atalanta.

Nikolaou dovrebbe essere ancora il perno della difesa delle Aquile anche nella prossima stagione vista anche la partenza di Erlic direzione Sassuolo.

Kelvin Amian

Per strappare il terzino francese al Tolosa ci vollero 3.2 milioni di euro: una cifra di una discreta importanza.

Ma anche Amian ha dimostrato di valere la spesa prendendosi praticamente subito la titolarità a destra a discapito di Salva Ferrer.

Secondo i colleghi de La Nazione ora la quotazione del ragazzo di origine ivoriana si aggirerebbe intorno ai 6 milioni di euro.

Del resto dopo 32 partite in cui ha dimostrato ottima fase di spinta, ma anche attenzione difensiva mettendo a referto 2 assist e 1 gol 6 milioni di euro sono il minimo per un giocatore del genere.

Giocatore che comunque è blindato nel “Nido delle Aquile” e sarà uno dei punti di forza anche la prossima stagione della squadra che verrà affidata a Luca Gotti.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti