Resta in contatto

Le pagelle di Calciospezia

NAPOLI-SPEZIA 0-1, LE PAGELLE DI CS: SI SCRIVE ERLIC, SI LEGGE MURO

E’ Maggiore il “regista occulto” di questa squadra. Agudelo collante tra centrocampo e attacco soffoca i rifornimenti del Napoli. Solo Gyasi non gira sui suoi soliti livelli

PROVEDEL 7: Nel finale della prima frazione attentissimo a deviare in angolo la violenta conclusione di Mertens scagliata da posizione defilata, ma è nella ripresa che dà il meglio di sé. Ottimo l’intervento a tu per tu con Di Lorenzo, veramente buona anche la parata su Anguissa in pieno recupero. Sicuro sia con i piedi che con le mani: lo Spezia ha un gran portiere che va fatto rinnovare al più presto!

AMIAN 6,5: Centrale atipico perché ha licenza di partire e offendere sovrapponendosi a Gyasi solo che il ghanese stasera è spento e quindi la catena di destra non sempre funziona come dovrebbe. In fase difensiva l’ex Tolosa è concentrato e rimane a galla anche nei momenti più difficili grazie ai raddoppi di Erlic, in fase offensiva si fa trovare pronto, ma si divora sullo splendido assist di Maggiore il possibile gol del raddoppio.

ERLIC 7,5: Il suo salvataggio sulla linea a portiere batutto sulla conclusione a botta sicura di Lozano è qualcosa di fantascientifico! In pratica gioca la partita perfetta comandando la difesa e raddoppiando quando Amian o Nikolaou hanno bisogno d’aiuto. Un vero e proprio muro!

NIKOLAOU 7: Nel primo tempo almeno tre chiusure importanti di cui una “monstre” su Lozano che in pratica stava calciando un rigore in movimento dal cuore dell’area. Sicuro, deciso e concentrato: il greco è in crescita da qualche partita a questa parte.

GYASI 5,5: Sembra più opaco del solito nella sua prestazione. Non riesce a sprigionare tutto il suo potenziale sulla corsia opposta a quella naturale. A livello offensivo non combina niente, a livello difensivo si nota meno del solito per i suoi classici recuperi.

MAGGIORE 7: Sale in cattedra nel secondo tempo dove si mette in mostra con una grandissima iniziativa personale con cui manda al tiro Amian che spreca quasi un rigore in movimento. E’ utilissimo anche in fase di non possesso palla vedi la chiusura sul centro dalla destra di Anguissa salvato prima che un giocatore del Napoli potesse depositare in rete. Pulisce i palloni e li serve ai compagni, è lui il vero “regista occulto” di questo Spezia.

KIWIOR 6,5: E’ un centrale difensivo messo in regia quindi non chiedetegli palloni illuminanti, ma in fase di non posesso palla è utilissimo. Chiude tutti i varchi e recupera una miriade di palloni: lavoro molto prezioso quello del giovane polacco.

BASTONI 6,5: Batte tagliato il calcio di punizione in mezzo all’area che Juan Jesus mette involontariamente alle spalle di Ospina. Via via che i minuti passano esce dal proprio guscio e crea grattacapi sulla sinistra mettendo in mezzo qualche pallone interessante. Ottimo il lavoro di copertura e di raddoppio a Reca per chiudere le folate sulla destra offensiva del Napoli.

RECA 6: Meno appariscente rispetto ad altre circostanze l’esterno mancino polacco deve darsi da fare sulla corsia di competenza per tenere a bada le sgroppate di Di Lorenzo, Anguissa e Politano. A fatica, ma riesce nel compito difensivo, di contro non lo si vede quasi mai proporsi a livello offensivo.

AGUDELO 6,5: Funge da collante tra il centrocampo e Manaj senza dare punti di riferimento agli avversari. Quando ha il pallone sul mancino puoi sempre aspettarti qualcosa di interessante. Fa partire varie azioni offensive dialogando al meglio con i compagni, soprattutto Maggiore. In fase di non possesso palla il suo lavoro è determinante per soffocare il “play” del Napoli, stasera Lobotka. (94° COLLEY S.V.)

MANAJ 6,5: Da solo, o quasi, contro tutta la difesa del Napoli, ma lui non teme i confronti duri. Si mette l’elmetto ed è pronto per la guerra con una partita tutta cuore e agonismo. Cerca di rubare palloni, riesce a far salire la squadra e prova anche la conclusione in due o tre circostanze una delle quali ci vuole un buon riflesso di Ospina.

 

ALL. THIAGO MOTTA 6,5: Dato praticamente da tutti con la valigia in mano si prende la rivincita in una delle partite più difficili della stagione. La sua squadra gioca un’abile gara dal punto di vista della fase difensiva. Giusta la mossa di inserire Agudelo che funziona a meraviglia come collante tra i reparti. Una volta tanto la “ruota” gira anche dalla parte delle Aquile che nelle precedenti sei trasferte avevano sempre perso. Il più bel regalo di Natale che i suoi giocatori potevano fargli.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Calciospezia