Resta in contatto

News

Spezia, Thiago Motta: “Vogliamo proseguire il trend casalingo, nessun turnover”

Il tecnico delle aquile ha parlato nella consueta conferenza stampa della vigilia, ecco le sue parole.

Lo Spezia è pronto a ricevere al “Picco” un Bologna ferito per la sconfitta interna di settimana scorsa contro il Venezia.

Della sfida di domani ha parlato il tecnico “spezzino” Thiago Motta nella consueta conferenza stampa della vigilia.

Ecco le dichiarazioni del mister dei bianchi:

POST BERGAMO – “Come ho già detto a Bergamo abbiamo fatto cose interessanti e cose che invece andavano fatte in un’altra maniera. Ci sono momenti in cui dobbiamo tenere in mano la partita e non concedere occasioni. Dovremo farlo anche domani e nelle prossime gare”.

PRIMA MEZZ’ORA CON L’ATALANTA – “I primi trenta minuti con l’Atalanta abbiamo fatto bene, e ci deve dare la consapevolezza che possiamo giocare così anche per tutta la gara. Contro di loro non era facile, hanno portato tanti giocatori nella nostra area di rigore ma noi dovevamo essere bravi a non farli arrivare in porta”.

TURNOVER VERSO L’INTER – “Non ci sarà turnover, affronteremo gara dopo gara e domani scenderà in campo chi è più pronto. Poi penseremo alle prossime”.

IL GRUPPO QUASI AL COMPLETO – “Avere il gruppo quasi al completo è bello per me e per la squadra. Quando siamo in tanti si crea competizione che fa dare il massimo e di conseguenza crescere a livello individuale e collettivo. Sono contento ma devono esserlo anche i ragazzi, facendo sana competizione cresceranno”.

LA LOTTA SALVEZZA – “Ci sono parecchie squadre che si giocheranno la salvezza, alla fine vedremo chi ci riuscirà e chi scenderà. Fino alla fine c’è l’opportunità di dimostrare il proprio valore e di salire in classifica. Questo è un nostro obiettivo”.

OPZIONE BASTONI CENTROCAMPISTA- “Bastoni è un terzino ma all’occorrenza può fare il centrocampista. E’ una possibilità ora che abbiamo anche Reca e possiamo fare scelte diverse. Vedremo domani, hanno qualità diverse ma possono giocare solo undici giocatori”.

IL MODULO – “Avremo di fronte un avversario forte. Non avendo Gyasi vedremo se riproporre il 3-5-2 oppure no. Abbiamo comunque altri giocatori che possono farlo, farò la scelta giusta tenendo conto dell’avversario”.

GLI AVVERSARI – “Non mi aspetto un Bologna diverso. Se metteremo in pratica quanto fatto in settimana potremo creare loro dei problemi e ottenere un risultato positivo. Giochiamo in casa, vedremo alla fine chi la spunterà”.

ATTEGGIAMENTO – “Domani e in tutte le prossime partite andremo in campo in undici, quando non avremo palla dovremo difendere mentre quando la avremo dovremo attaccare. Io vedo il calcio in questa maniera e provo a trasmetterlo allo stesso modo. Io chiedo questo ed i ragazzi stanno provando a metterlo in pratica”.

CASA E TRASFERTA – “In casa riusciamo a giocare grandi partite e ottenere il risultato. In trasferta, invece, abbiamo vinto solo a Venezia anche se con il Cagliari avremmo meritato di più. Nelle altre gare abbiamo giocato bene ma gli avversari hanno meritato il successo. Domani saremo in casa e dobbiamo continuare nel trend, mentre il rendimento in trasferta dovremo cambiarlo anche se alla prossima ci sarà l’Inter”.

BALLOTTAGGIO DIETRO LA PUNTA – “Vedo bene sia Strelec che Verde. Anche Salcedo può fare quel tipo di ruolo ma con caratteristiche diverse. Dipende da loro, devono aver voglia e mettersi a disposizione. Nel momento in cui la difesa avversaria si apre, noi dobbiamo attaccare lo spazio e questi possono farlo. Come loro anche Antiste, Colley e Manaj”.

SU ARNAUTOVIC – “E’ un bravissimo ragazzo. Quando è arrivato all’Inter aveva grande tecnica e doti fisiche. Noi avevamo Eto’o e Milito e non aveva spazio. Nonostante tutto sta facendo un’ottima carriera sia con i club che in nazionale. Dovremo stare attenti!”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News