Resta in contatto

Approfondimenti

Venturato, il nome nuovo per la panchina delle Aquile

Da sei anni sta ottenendo grandi risultati sulla panchina del Cittadella. Predica calcio offensivo e sa lavorare con i giovani. Ecco il suo identikit…

In attesa che si delinei ufficialmente il futuro di Vincenzo Italiano, che appare scontato verso Firenze, un nome nuovo è sorto in casa Spezia per la sostituzione del tecnico dell’ultimo biennio.

Ai tanti già usciti in questi giorni, da Corini a Maran passando per Nicola e Giampaolo fino a ipotesi difficili come Paulo Sousa e Claudio Ranieri, ecco quello di Roberto Venturato.

Si proprio lui, il tecnico che da una vita siede sulla panchina del Cittadella e che ha più volte sfiorato la promozione in Serie A con i granata.

Per esempio proprio in questa stagione ha perso la finale contro il Venezia dopo aver eliminato il Monza.

Classe ’63 di Atherton, Australia, è però italianissimo essendo nato da genitori italiani.

Torna in Italia, a Treviso, nel ’73 e lì inizia la carriera di calciatore: mezzala o regista il suo ruolo.

In carriera ha allenato in due occasioni la Pergolettese e poi anche Cremonese e Piacenza.

Dal 2015 siede sulla panchina del Cittadella e dopo sei campionati ambisce una nuova avventura.

Percorso vincente con il “Citta”

Con i veneti vince subito la Serie C e arriva in finale di Coppa Italia di Lega Pro.

Debutta in Serie B la stagione successiva e chiude al sesto posto centrando i Play-Off: seconda volta nella storia del Cittadella.

L’anno seguente replica il sesto posto e i Play-Off venendo eliminato negli spareggi dal Frosinone.

Play-Off anche la stagione successiva dopo il settimo posto: arriva in finale contro il Verona vincendo l’andata per 2-0 e venendo sconfitto 0-3 al ritorno.

Quinto posto la scorsa stagione con eliminazione ai Play-Off in semifinale per mano del Frosinone.

Nel 2020-2021, come detto, arriva sesto e perde ancora la finale play-off, questa volta contro il Venezia e dopo aver eliminato il favorito Monza in semifinale.

Identikit

Un profilo veramente interessante quello di Venturato che sa lavorare bene con i giovani facendoli rendere al meglio e predicando un calcio molto offensivo.

Il suo modulo preferito è quello con il trequartista e le due punte, ma non si fossilizza su quello e lo adatta ai giocatori che ha a disposizione.

Può schierarsi anche con il 4 – 2 – 3 – 1 o con il 4 – 3 – 3.

Oltre a questi vantaggi anche quello di avere un’ingaggio contenuto e, avendo vissuto per dieci anni in Australia (paese di cui ha anche la cittadinanza) conosce perfettamente la lingua inglese.

Che possa essere lui il degno erede di Italiano sulla panchina dello Spezia?

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] alternative più accreditate rimangono quindi quelle dell’ex Cittadella Venturato (LEGGI QUI) e di Beppe Iachini ex proprio della […]

trackback

[…] suo è uno dei profili che interesserebbero lo Spezia (LEGGI QUI) se mister Vincenzo Italiano dovesse realmente partire direzione […]

trackback

[…] In “pole” appare esserci Venturato: da sei stagioni alla guida del Cittadella, tecnico esperto che ha avuto una grandissima crescita negli ultimi anni, ama il gioco offensivo ed è abile a lavorare con i giovani. […]

trackback

[…] Uno dei profili che risponde a queste caratteristiche è sicuramente quello di Venturato del C…, ma secondo il Corriere dello Sport lo Spezia starebbe pensando fortemente a Claudio Ranieri. […]

Jacopo Gianetti
Jacopo Gianetti
1 mese fa

Ottimo tecnico, si sposeremo al meglio con la nostra filosofia

Altro da Approfondimenti