Calcio Spezia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il CIES valuta le rose di Serie A: lo Spezia cresce oltre i 60 milioni

La grande stagione dei ragazzi di Italiano ha accresciuto il valore della rosa. Erlic, Maggiore e Nzola i più valutati, ma in molti genererebbero plusvalenze

Un campionato che era partito in tutta fretta, con una squadra costruita in 35 giorni, contro tutti i pronostici e che alla fine ha portato a una tranquilla salvezza centrata con una giornata d’anticipo.

Il torneo dello Spezia sotto la guida di Italiano ha anche rivalutato tutta l’intera rosa delle Aquile.

A confermarlo uno studio del CIES sui valori complessivi delle rose di Serie A al termine del campionato.

La crescita del parco giocatori, in termini di quotazione, è evidente per la società di via Melara.

Un valore potenziale accresciuto oltre i 60 milioni di euro complessivi.

Erlic, Maggiore e Nzola: i top di valore

Il giocatore che il CIES, osservatorio che ha sede in Svizzera, giudica in prospettiva il più alto di valore è il centrale croato Martin Erlic.

La sua quotazione di aggira sui 15 milioni di euro: il ragazzo piace al Milan da tempo, ma Italiano lo vorrebbe confermare in rosa.

Alle sue spalle due vere rivelazioni del torneo: M’Bala Nzola e Giulio Maggiore.

Il centravanti con i suoi 11 gol e 3 assist in 25 partite per il CIES si attesta sui 10 milioni di euro, anche se da via Melara ne danno una quotazione anche maggiore.

Il Capitano è stato un crescendo costante di prestazioni a cui ha aggiunto anche 5 gol pesantissimi: anche la quotazione di Giulio Maggiore è quindi stimata sui 10 milioni di euro.

Che plusvalenze!

Giocatori che grazie alla loro stagione hanno accresciuto tantissimo il loro valore sono Gyasi, Leo Sena e Provedel.

Gyasi era già dello Spezia è la sua quotazione va tra i 4 e i 7 milioni di euro: a inizio stagione valeva 2.5 milioni.

Discorso simile per Provedel, prelevato dall’Empoli per 200.000 euro, ora il suo valore si attesta intorno ai 4.5 milioni di euro.

Leo Sena è appena stato riscattato per 1.3 milioni di euro, ma il suo valore è cresciuto: per il CIES tra i 4 e i 7 milioni.

Ismajli era stato il giocatore più costoso con un esborso di 2.2 milioni, ma anche il suo valore è cresciuto e si attesta tra i 4 e i 7 milioni.

Valutazioni tra i 2 e i 4 milioni

Le stagioni importanti di Bastoni, 7 assist e 1 gol, e Verde, 8 gol e 2 assist, hanno fatto lievitare il costo del loro cartellino fino a 4 milioni di euro.

Bastoni è un prodotto del Settore Giovanile, mentre Verde tra prestito e riscatto è costato 1 milione di euro.

Altre operazioni importantissime quindi che hanno accresciuto il loro valore.

In questa fascia ci sono poi Vignali e Salva Ferrer.

Entro i due milioni

In questa fascia troviamo Capradossi, che si è svalutato per via dell’assenza per infortunio, e il portiere Zoet anche lui a lungo assente per infortunio.

Con loro il giovane estremo difensore Kaprikas.

Sotto il milione troviamo invece Jacopo Sala e Juan Ramos.

Non valutati in quanto in scadenza di contratto i vari Ricci, Galabinov, Terzi, Rafael e Acampora.

Valutazioni altissime poi per alcuni elementi che erano in prestito come Pobega (tra i 10 e i 15 milioni) e la coppia Chabot – Marchizza (intorno i 7 milioni a testa).

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La dirigenza azzurra sta già pensando al futuro di Szymon Zurkowski: al momento il club...
L'ala sinistra rosanero potrebbe diventare un obiettivo concreto del sodalizio ligure....
Le parole dell'agente del calciatore classe 2007 che arriva dalla massima serie svedese...

Dal Network

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Vittoria fondamentale contro una squadra di valori"...

Altre notizie

Calcio Spezia