Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Chisoli: “Vogliamo restare in A per giocare al “Picco” con la nostra gente!”

Il presidente dello Spezia ha toccato vari punti: “In caso di salvezza, dove potrebbero bastare 3/4 punti, gli americani parlano solo di rinforzare la rosa in vista della prossima stagione e non di cessioni.”

Il presidente dello Spezia Stefano Chisoli ha parlato ai microfoni del collega de La Nazione Fabio Bernardini toccando varie e attuali tematche in casa Aquilotta.

Dalla salvezza alla volontà di investire nella società di Via Melara da parte della famiglia Platek.

Ecco le sue dichiarazioni:

SALVEZZA –Vogliamo restare in Serie A e giocare, l’anno prossimo, al ‘Picco’ con la nostra gente. La salvezza non sarebbe un miracolo ma un’impresa perché costruita attraverso il lavoro comune di società, tecnici e squadra. Da milanese doc, non ho neanche festeggiato lo scudetto dell’Inter perché lo Spezia mi è entrato nel cuore, la mia unica priorità è la conferma in Serie A delle Aquile“.

TRE O QUATTRO PUNTI –Ne potrebbero bastare tre, ma con quattro saremmo più tranquilli. Saranno tre finali. Noi ci crediamo, la salvezza dipende da noi, abbiamo 34 punti, non siamo mai stati nelle ultime tre posizioni di classifica, siamo convinti che riusciremo a prenderci i punti necessari. È comprensibile che la squadra sia un po’ stanca ma vedo che è una cosa comune a tutti; ci attendono gli ultimi sforzi, non possiamo buttare via tutto quello che abbiamo costruito. Contro la Samp non è detto si debba vincere per forza, sarà importante muovere la classifica“.

PRIMO STOP AL “PICCO” PER LA NUOVA PROPRIETA’ –Non erano demoralizzati, così come non lo era la squadra. Vivono con molto entusiasmo e passione, sperano sempre di vincere. L’arrivo di tutta la famiglia Platek per il match contro il Torino è molto importante per tutti noi“.

AMBIZIONI –Se riusciremo a raggiungere la salvezza, l’obiettivo sarà il rafforzamento della squadra. Quando si parla di futuro gli americani non parlano mai di cessioni, ma di rinforzi.

FUTURO –Io sono felicissimo di essere stato confermato nel mio ruolo, ne parleremo ad estate inoltrata con la nuova proprietà e il gruppo Volpi. I miei obiettivi attuali sono la salvezza, la possibilità di giocare al ‘Picco’ con i nostri tifosi e la conferma di Italiano“.

CONFERMA DI ITALIANO E MELUSO –Le possibilità ci sono, però non ne abbiamo ancora parlato perché siamo tutti concentrati al campionato. Di sicuro il gruppo di lavoro è andato oltre le aspettative“.

STADIO “PICCO” –L’interesse dei Platek per lo stadio c’è stato fin dal primo giorno. In questo periodo stiamo lavorando al fine di ottenere le condizioni per accelerare al massimo le procedure burocratiche. Siamo ancora in una fase in cui non ci sono certezze, né sul fatto di poter giocare subito nel nostro stadio, né di giocare in un altro impianto“.

CURVA PISCINA: VIA AI LAVORI IN ESTATE? –Stiamo lavorando su tutti i fronti. Quella è un’ipotesi estrema ma concreta per accelerare i tempi e, in tal senso, c’è la disponibilità della proprietà. Dobbiamo, però, stare attenti a calibrare gli investimenti necessari che dovranno poi essere utilizzati in un progetto nuovo. I contatti con il Credito Sportivo e con Abodi risalgono addirittura a novembre dello scorso anno. Con il Credito Sportivo ci risentiremo quando avremo il progetto in stato più avanzato, anche perché quella è un’operazione che riguarda tutto il piano complessivo. Ora ci stiamo concentrando sugli interventi più urgenti, quali ad esempio quelli della curva Piscina dove non c’è necessità del Credito Sportivo, altrimenti perderemmo tempo“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News