Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

Roberto Piccoli presente e…futuro dell’attacco aquilotto?

Lo Spezia potrebbe cercare un nuovo prestito per l’atalantino nella prossima stagione. A Bergamo è tenuto in grande considerazione, ma una stagione da titolare in Serie A gli farebbe fare il definitivo salto di qualità

Sembra essere passato un secolo o quasi dalla partita con dello “Scida” contro il Crotone quando un Piccoli, lanciato nella mischia dal primo minuto per via dell’indisponibilità di Galabinov e i problemi familiari di Nzola, appariì come un elemento impacciato e totalmente fuori dagli schemi di mister Italiano. Quasi un girone dopo, il Crotone sarà al “Picco” dopo la trasferta con la Lazio della ripresa del campionato, di acqua sotto i ponti ne è passata veramente tanta. E anche la crescita dell’ariete bergamasco è evidente e sotto gli occhi di tutti.

Gli occhi del “mago di Grugliasco”

Lo aveva già sottolineato mister Gasperini, quasi con rammarico, presentando Atalanta-Spezia e facendo il paragone con l’olandese Lammers costato nove milioni di euro ai nero azzurri di bergamo. E’ ancora più evidente ora dopo la rete alla “Dea” e quella pesantissima e successiva al Cagliari.

Tatanka” Piccoli nonostante sia un classe 2001 sembra essere la certezza per il finale di stagione dell’attacco delle Aquile considerando la non perfetta condizione fisica di Nzola e un Galabinov che oramai sembra fuori dal progetto tecnico.

Il ragazzo è in prestito secco dall’Atalanta che crede molto su di lui fin dalle giovanili. Gasperini lo ha addirittura fatto esordire in Serie A appena 17enne due campionati fa: in nero azzurro tre presenze in Prima Squadra, due titoli del “Campionato Primavera“, una Supercoppa Primavera e un titolo di capocannoniere del massimo torneo a livello giovanile.

Prospettive future: rientro a Bergamo o un altro anno al “Picco”?

A fine stagione il N°91 dei “bianchi” dovrà rientrare nella “sua” Bergamo, ma lo Spezia sotto sotto punta a rinnovare il prestito per un altro anno. Sarà difficilissimo perchè il giocatore è tenuto in grande considerazione da Gasperini e in previsione di una possibile cessione di Zapata avrebbe spazio a Bergamo dandosi il cambio con Muriel. A Spezia invece Piccoli la prossima stagione potrebbe essere il “padrone” della maglia da titolare alla voce “centravanti” vista la possibile partenza di Nzola nel calciomercato estivo.

Allo Spezia operazioni simili erano già riuscite con Marchizza, ma non con Pessina visto che il ragazzo, guardacaso, di scuola Atalanta andò a giocare in A. Quello Spezia militava però nel torneo cadetto.

Con la permanenza della squadra di Italiano nella massima serie si potrebbero aprire scenari diversi. Una prospettiva che potrebbe intrigare anche la “Dea” che attendendo ancora dodici mesi si troverebbe un giocatore fatto e finito al termine della stagione successiva pronto per affidargli le chiavi del proprio reparto avanzato

Un giocatore che presto potrebbe diventare il centravanti dell’Under21 e poi, chissà, magari interessare anche Roberto Mancini

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Troppo poco spazio per il giovane centrocampista in prestito all'Aarhus...
Un rinforzo per l'attacco andrà sicuramente acquistato. L'interesse del Genoa per Amian potrebbe favorire la...
L'obiettivo principale in entrata del mercato aquilotto sarà invece un centravanti d'esperienza...

Dal Network

I crociati hanno sofferto ma hanno avuto la meglio dopo una fase in cui hanno...
L'allenatore del Parma a fine partita: "La squadra è forte, ci ha messo in difficoltà"...

Il portiere del Parma a fine gara: “Avevo 24 anni quando giocavo allo Spezia, ora...

Calcio Spezia