Resta in contatto

Dirette

SPEZIA-GENOA 1 – 2, il derby è del Genoa: Provedel nel finale limita i danni su Destro e Scamacca

PRE PARTITA

Riscaldamento in corso all’Alberto Picco per Spezia e Genoa pronte a sfidarsi nel sentito derby valido per la XIV giornata di Serie A.

Un derby delicatissimo per la classifica in cui lo Spezia, dopo i tanti complimenti, ha bisogno concreto di raccogliere punti per rimpinguare una classifica che nelle ultime quattro partite ha visto mettere in carniere solo un punticino.

Non sta di certo meglio il Grifone che ha perso a Benevento domenica e ha esonerato mister Maran: questa sera al “Picco”, purtroppo ancora senza tifosi, in panchina esordirà per la quarta volta nella sua storia rossoblu Ballardini.

Tutto il popolo spezzino spinge la squadra, anche se non in presenza, per un bis della spettacolare vittoria griffata  da Maassimiliano Guidetti nel 2006.

LE FORMAZIONI

Italiano propone il suo classico 4 – 3 – 3 con sei novità rispetto a San Siro. In difesa l’unico confermato è Vignali, anche vista l’indisponibilità di Ferrer. Nel quartetto difensivo rientrano Erlic, Chabot e Marchizza. A centrocampo riecco Estévez e Maggiore a fare “da guardia” al cervello aquilotto Ricci. Davanti è Farias a completare il tridente.

Genoa ridisegnato da Ballardini con 3-5-2. In avanti con Destro c’è l’ex Pandev e non Scamacca. Regia affidata a Badelj con Lerager e Behrami mezzali. In difesa potrebbe essere “adattato” Radovanovic.

PRIMO TEMPO

Pronti via ed Erlic viene ammonito per un fallo sull’ex Pandev, un fallo normalissimo: la decisione di Massa di Imperia appare quanto mai esagerata. Passano altri due minuti e anche l’altro centrale difensivo dello Spezia, Chabot, viene sanzionato con il cartellino giallo dall’arbitro.

Lo Spezia passa con il solito Nzola

All’8° Ricci lancia Nzola, ma Perin è attento e anticipa in uscita l’attaccante. Passano due giri di lancette e lo Spezia la sblocca con un’azione elaborata: da Vignali a Estévez che verticalizza su Gyasi il quale arriva sul fondo e mette in mezzo per Nzola che a centro area tocca con il mancino e insacca alle spalle di Perin. Non c’è tempo di distrarsi però per le Aquile: il Genoa batte veloce e serve in verticale Destro che supera Provedel e conclude a rete nella porta sguarnita trovando però pronto al salvataggio Chabot che allontana al volo in calcio d’angolo. Lo Spezia riversa in avanti e, sugli sviluppi di una punizione, servito in area Farias che si libera con una finta e conclude: palla deviata in angolo.

Destro la paraggia subito

Vantaggio che dura una manciata di minuti e al 15° arriva il pari del Genoa: Chabot rinvia male e loa sfera è preda dell’ex Pandev che si incunea da destra e mette al centro per Destro il quale deve solo appoggia in rete, incolpevole Provedel nella situazione. Rivedibile la difesa. Dopo una fase di studio e qualche fallo di troppo tra le due squadre al 26° è Maggiore a provare la stoccata dal vertice dell’area, ma Perin è attento e para in presa bassa. Al 29° filtrante di Nzola che voleva servire Gyasi all’altezza del dischetto, ma Radovanonic è attento e spazza via il pallone.

Match molto spezzettato e fisico

Al 34° arriva, finalmente, la prima ammonizione per il Genoa a carico dell’ex Pandev che stende in maniera plateale Ricci in mezzo al campo. Davvero cervellotica la gestione dei cartellini da parte del Sig. Massa. Ai primi due falli ammoniti entrambi i centrali di difesa dello Spezia, per vedere un giallo ai danni di un rossoblu si è dovuto aspettare più di mezzora. E’ una partita molto fisica questo Spezia – Genoa come da caratteristiche delle squadre di Ballardini. Subito dopo Ghiglione mette in mezzo dalla destra per Destro che stoppa spalle alla porta su Chabot, ma Ricci è pronto rientra e alleggerisce a Provedel il quale raccoglie e rinvia il pallone. Al 43° transizione dello Spezia da Estévez a Gyasi per la sovrapposizione di Vignali che centra per Nzola anticipato in angolo. Intanto ammonito Ghiglione per un precedente intervento da dietro su Farias.

SECONDO TEMPO

All’intervallo Italiano richiama in panchina Chabot e inserisce Terzi. Passano due minuti e grandissima intuizione di Gyasi che manda al tiro Estévez la cui conclusione da ottima posizione è deviata in angolo. Se l’argentino avesse calciato di prima intenzione avrebbe potuto creare seri pericoli a Perin. Poco dopo Marchizza arriva sul fondo da sinistra e centra, ma Gyasi aggancia male e scarica sul fondo. Al 49° botta dal limite di Maggiore che, come nel primo tempo, trova Perin pronto alla parata.

Erlic perfetto, ecco Mastinu

All’ora di gioco Terzi scivola perdendo un pallone sanguinoso recuperato da Pandev che verticalizza subito su Destro, ma è perfetto nella lettura Erlic che si inserisce in diagonale e appoggia a Provedel e lo Spezia riparte. Subito dopo Italiano richiama Farias e lancia Mastinu. Risponde Ballardini con Zappacosta e Zajc.

Proteste del Genoa, il VAR assegna un rigore

Al 66° il Genoa richiede a gran voce un rigore: palla recuperata dal solito Pandev che verticalizza in area per Behrami atterrato da Terzi: l’arbitro fa cenno di proseguire. Ammonendo per proteste Destro. Massa viene poi richiamato dal VAR e decide per assegnare il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta il solito Criscito che insacca nonostante Provedel intuisca il lato di battuta. Al 78° corner da cui Radovanovic svetta più alto di tutti e incorna, ma Provedel para in due tempi.

Erroraccio Erlic, ma Provedel mura Destro

All’80° occasionissima per il Genoa: Destro ruba palla ad un Erlic distratto e si presenta davanti a Provedel che rimane in piedi e blocca a terra la sua conclusione. All’83° risponde subito il neo entrato Piccoli, servito da una verticale di Gyasi, che conclude con un diagonale rasoterra parato sul primo palo in presa bassa da Perin. All’88° Bartolomei si accentra da destra e conclude dal limite dell’area, palla alta. Grave ingenuità subito dopo di Marchizza che perde palla e lascia campo a Scamacca il quale allarga a destra per l’inserimento di Zappacosta, ma Deiola chiude in maniera provvidenziale.

Provedel si ripete a tu per tu con Scamacca, ma i tre punti sono del Genoa

Passa un minuto e Vignali scivola con Scamacca che arriva a tu per tu con Provedel, mostruoso il portiere dello Spezia nella parata con deviazione in fallo laterale. Aquile che provano a lanciare palloni in avanti, ma non riescono a tenerli. Una volta è Bartolomei a commettere fallo a centro area. In un’altra occasione Nzola perde il tempo per la conclusione, infine Gyasi batte a giro di destro colpendo la traversa, ma il gioco era già fermo per un altro fallo commesso dagli avanti in maglia bianca a centro area. Vince così il Genoa. Una partita iniziata bene dallo Spezia e finita nel peggiore dei modi stritolati dalla fisicità rossoblu con il Grifone che poteva dilagara nel finale di partita se sulla sua strada non avesse trovato un grande Provedel.

TABELLINO

SPEZIA – GENOA 1 – 2

Marcatori: 10° Nzola (S), 15° Destro (G), 73° [Rig.] Criscito (G)

Note: ammoniti Erlic (S), Chabot (S), Pandev (G), Ghiglione (G), Terzi (S), Zajc (G), corner 4 – 2, rec. 0′ e

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Vignali, Erlic, Chabot (46° Terzi), Marchizza; Estévez (74° Bartolomei)), Ricci (82° Piccoli), Maggiore (74° Deiola); Farias (61° Mastinu), Nzola, Gyasi. All. Italiano

A disp.: Krapikas, Ismajli, Sala, Bastoni, Acampora, Agoumé, Pobega.

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Ghiglione (63° Zappacosta), Behrami (74° Rovella), Badelj, Lerager (63° Zajc), Czyborra; Destro (82° Pjaca), Pandev (74° Scamacca). All. Ballardini

A disp.: Paleari, Zima, Goldaniga, Bani, Melegoni, Shomurodov, Dumbravanu.

Arbitro: Sig. Davide Massa di Imperia

Assistente N°1: Sig. Rodolfo Di vuolo di Castellamare di Stabia

Assistente N°2: Sig. Fabio Schirru di Nichelino

IV Uomo: Sig. Marco Piccinini di Forlì

VAR: Sig. Aleandro Di Paolo

AVAR: Sig. Filippo Valeriani

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a LA SPEZIA su Sì!Happy

Altro da Dirette