Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Uno Spezia “sperimentale” per affrontare la Lazio di Sarri?

Il tecnico delle Aquile, visti i problemi riportati in Nazionale da Reca e Kovalenko, pensa di lanciare dal primo minuto il giovane Ellertsson. Per Verde si spera nella panchina

Nella testa di mister Luca Gotti prendono via via corpo le idee per affrontare la Lazio dell’amico ed ex collega al Chelsea Maurizio Sarri.

Idee e scelte che per forza di cose sono condizionate anche dagli infortuni patiti in Nazionale da alcuni giocatori aquilotti.

La sosta ha infatti “portato via” due titolari a mister Gotti che non potrà disporre dell’esterno sinistro polacco Arkdiusz Reca, tra i più convincenti in questo inizio di stagione, e del centrocampista ucraino Viktor Kovalenko.

Entrambi erano stati titolari nell’ultima gara di campionato vinta in rimonta per 2-1 sulla Sampdoria al “Picco“.

Come se non bastasse a questo si aggiungono i problemi al ginocchio con cui il difensore Petko Hristov è tornato dal ritiro della Bulgaria.

I tre “neo infortunati” si aggiungono al già assente Sala e a un Amian che sta recuperando dall’operazione all’addome subita la scorsa estate.

Non la miglior condizione di partenza per preparare al meglio la difficilissima sfida dell’Olimpico.

Le mosse di Gotti

Nel possibile 3-5-2 da opporre ai biancocelesti l’allenatore delle Aquile non dovrebbe cambiare il reparto arretrato e quindi davanti a Dragowski ecco il terzetto Ampadu-Kiwior-Nikolaou.

I problemi maggiori vengono dal centrocampo dove l’assenza di Reca impone lo spostamento sulla corsia di sinistra di Bastoni.

Il vuoto lasciato dal mancino spezzino sarà colmato da Agudelo che era partito in panchina contro i blucerchiati.

Al posto di Kovalenko potrebbe invece scoccare l’ora per la prima da titolare di Ellertsson con il giovanissimo islandese reduce da due gare giocate in Nations League con la nazionale maggiore.

Gotti dovrebbe preferire il 18enne al più esperto Ekdal per via di una condizione fisica migliore visto che il regista svedese ha giocato solo un paio di scampoli di partita per via dei problemi fisici che si è portato dietro per tutta la preparazione pre campionato.

L’altra opzione è quella di lasciare Bastoni da mezzala e inserire Salva Ferrer sulla sinistra, ma il terzino iberico, rientrato in panchina proprio contro la Sampdoria, non ha ancora disputato un solo minuto dopo l’infortunio dell’ultima giornata della scorsa stagione.

Mediana completata ovviamente poi da Bourabia e da Holm sulla corsia di destra.

In avanti scontata la presenza di M’Bala Nzola al cui fianco dovrebbe ancora giostrare Capitan Gyasi: per Daniele Verde si spera almeno nella panchina dove dovrebbe sedersi anche Daniel Maldini rientrato pienamente in gruppo da due allenamenti.

I due sarebbero al rientro dopo i lunghi problemi fisici che li hanno tenuti out per varie settimane.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti