Resta in contatto

Approfondimenti

Scene raccapriccianti dei tifosi del Napoli al “Picco”: partita sospesa per 12′ minuti

Uno spettacolo che nessuno vorrebbe mai vedere su un campo da calcio

E’ successo di tutto tra il 12° e il 24° minuto del primo tempo al “Picco” con la partita Spezia-Napoli sospesa per 12′ minuti di gioco.

I tifosi del Napoli stipati nel settore “Curva Piscina” hanno aggredito i tifosi dello Spezia iniziando con un lancio di torce e fumogeni sulle famiglie e i ragazzi spezzini che assistevano alla partita.

Come se non bastasse i “tifosi” del Napoli hanno poi scavalcato la recinzione venendo a contatto con gli steward e i pochissimi cellerini presenti in quella zona in assetto anti sommossa, circa una decina.

C’è da considerare anche che nella zona più bassa della “Curva Piscina” spesso vi sono anche i tifosi in carrozzina

A quel punto sono intervenuti anche i giocatori per cercare di placare gli animi dei tifosi napoletani, ma inizialmente questo a nulla è servito.

Dalla Curva Ferrovia sono poi entrati in campo quattro/sei tifosi delle Aquile, ma Capitan Maggiore li ha fatti prontamente rientrare nel loro settore.

La partita è stata quindi sospesa per circa 12′ minuti e quando il gioco è ripartito lo Spezia evidentemente era con la testa da un’altra parte subendo due reti in modo molto banale e in rapida successione.

In seguito i pompieri presenti al “Picco” hanno letteralmente lavato con gli idranti gli scatenati tifosi partenopei cercando di placare la loro rabbia, ma anche questo sembra essere servito a poco.

Sembra che alla base del comportamento sconsiderato e criminale dei tifosi del Napoli ci siano stati episodi di tensione avvenuti tra le due tifoserie nel pre partita.

Quello che rimane sono però scene di straordinaria follia messe in atto dai tifosi del Napoli in maniera sconsiderata!

85 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
85 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti