Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

Palla in mano alla ASL: dopo la Salernitana bloccato anche il Verona?

Intanto oggi in casa scaligera verrà effettuato un nuovo giro di tamponi sperando che tra quelli di ieri vi fossero dei “falsi positivi”

Otto calciatori positivi al Coronavirus, tra cui rientra sicuramente il difensore Magnani, a cui si aggiungono due membri dello staff della squadra.

La situazione dell’Hellas Verona alla vigilia del match del “Picco” contro lo Spezia è veramente complicata.

Le Lega Calcio di Serie A è stata chiara: nessun rinvio, il turno dell’Epifania si gioca.

Ma poi c’è da considerare la questione ASL: l’Azienda Sanitaria Locale ha già nuovamente fermato, dopo Udine, la Salernitana che sarebbe stata impegnata con il Venezia.

E’ possibile che questo succeda anche per quanto concerne la squadra di Tudor.

L’iter di giornata per gli scaligeri

Intanto gli scaligeri oggi effettueranno l’allenamento di rifinitura a ranghi ovviamente ridotti.

Al termine nessuna annullata la conferenza stampa di Tudor, mentre si svolgeranno su tutto il gruppo della rosa nuovi tamponi.

L’auspicio dei gialloblu è che, oltre a Magnani, tra i sette calciatori risultati positivi ieri e non comunicati vi siano dei casi di “falsi positivi“.

Non resta quindi che attendere qualche ora e aspettare il nuovo comunicato del club veronese.

Quello che è certo è che la partita del “Picco” può essere a rischio solo per un’eventuale decisione dell’ASL veronese.

Cosa può succedere se il Verona non si presenta?

Nel caso il parere di quest’ultima fosse negativo alla partenza al “Picco” si rivivrebbe una scena molto simile a quella vissitua alla “Dacia Arena” di Udine prima della sosta.

Al “Picco” si presenteranno solo lo Spezia e la squadra arbitrale e, trascorsi 45′ minuti di attesa come da regolamento, Mariani decreterà la fine dell’incontro per assenza della squadra ospite.

Mariani poi trasmetterà il referto arbitrale e si aspetterà la decisione del Giudice Sportivo che assegnerà probabilmente la vittoria a tavolino alle Aquile.

A quel punto entreranno in campo vari corsi e ricorsi.

A fare giurisprudenza in merito per ora vi è solo il caso della scorsa stagione di Juventus-Napoli con la gara che prima venne assegnata a tavolino per 3-0 ai bianconeri, ma in seguito la decisione venne annullata in appello e la partita si dovette rigiocare.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Questa sera partita di cruciale importanza al “Picco” per lo Spezia che riceve la Feralpisalò....

L'allenatore della nuova squadra del centravanti lettone spende parole di elogio per l'ex aquilotto: "Con...
Lettori di CalcioSpezia è il vostro momento: sostituitevi a mister Luca D'Angelo e votate l'undici...

Dal Network

Nonostante la superiorità numerica e un secondo tempo giocato tutto nell’area avversaria, il Modena non...
Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa dopo il pareggio tra Fere e Aquilotti al...
Il commento in chiave rossoverde: "Dopo l'illuisione, la doccia fredda a partita finita"....
Calcio Spezia