Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Venezia, presentato il nuovo stadio “Penzo”

Dopo cento giorni di lavori, ecco la presentazione dello stadio che Domenica ospiterà le aquile.

Nella giornata di ieri il rinnovato stadio “Penzo” di Venezia è stato presentato ufficialmente alla stampa.

Dopo cento giorni di lavori l’impianto, passato da una capienza di 7.500 spettatori ad una di 11.550, ha ottenuto tutte le omologazioni necessarie per poter ospitare le partite della massima serie.

La gara di debutto sarà proprio Venezia-Spezia, in programma per Domenica pomeriggio alle ore 15.00.

Ecco gli interventi fatti dall’Executive Manager Gianluca Santaniello e dal Consigliere Delegato Andrea Cardinaletti in occasione dell’evento e riportati sul sito ufficiale del Venezia:

 

Gianluca Santaniello, Executive Manager:

“Tutto quello che avete visto stasera è stato reso possibile grazie ad un incredibile lavoro di squadra, una squadra capitanata dal nostro consigliere e Responsabile Lavori Andrea Cardinaletti. Andrea ha trasmesso a questo cantiere, come in tutte le attività a cui apporta il suo contributo per il nostro club, esperienza e passione, senza queste ed i suoi insegnamenti e l’approccio metodologico tutto questo non sarebbe stato possibile. Ci tengo a ringraziare anche il progettista e direttore lavori Architetto Renzo Rolani: un nome lontano dai riflettori, un tifoso del Venezia, che ha prima di tutto rispettato la storia e la tradizione dell’impianto, non avremmo potuto scegliere interprete migliore per questo ruolo.

Un sentito grazie anche alla direzione operativa, nelle persone degli Ing. Sale e del nostro Ing. Lefter: 2 professionisti che hanno letteralmente vissuto al Penzo in questi 100 giorni, mettendo l’interesse del nostro club prima di tutto e di tutti.
Nel compatto gruppo di testa aggiungo un fornitore in particolare, Dennis Zago e la sua ditta per il contributo multidimensionale in ambito edile, idraulico ed elettrico. Ci tengo a sottolineare come un intervento di questo tipo, in un periodo storico complesso, rappresenti un importante occasione di sviluppo e indotto per il centro storico di Venezia, le sue attività economiche, l’isola di Sant’Elena.

Oltre al Comune e le istituzioni tutte presenti in Commissione Provinciale, ci tengo a ringraziare tutta la struttura organizzativa del nostro Club. Un progetto come questo ha richiesto uno sforzo extra ordinario, non solo per i nostri manutentori qui al Penzo, ma anche per la nostra amministrazione, l’area marketing ed operations, tutti hanno fatto la loro parte. Non nascondo che la fiducia della nostra Proprietà, che non ha esitato un secondo nell’investire su questo impianto, e della nostra area sportiva, sono state importanti componenti e motivazioni durante tutto questo percorso: tutto quello che facciamo è per i nostri tifosi e per i nostri giocatori.”

 

Andrea Cardinaletti, Consigliere Delegato:

“Innanzitutto vorrei ringraziare la stampa per il supporto che ci ha voluto dare su questo progetto. Abbiamo realizzato un grande lavoro di squadra, tutte le persone che sono qui oggi hanno contribuito in maniera decisiva a raggiungere questo traguardo. La visione strategica del nostro presidente ha permesso la creazione di questo piccolo capolavoro. Sono orgoglioso di tutto quello che è stato fatto dal nostro gruppo di lavoro. Se il Venezia è in Serie A non è un caso ma il risultato della grande coesione che si respira nel club; tutto avviene perché un gruppo lavora nella stessa direzione e ricordiamoci che il patrimonio umano è la cosa più importante e come noi abbiamo lavorato per i tifosi per portare il grande calcio a Venezia, ora vorremmo che la tifoseria rispondesse sostenendo ogni domenica la squadra. Speriamo di scrivere pagine importanti per il calcio veneziano.”

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da L'angolo dell'avversario