Resta in contatto

Le pagelle di Calciospezia

LE PAGELLE DI CS: CHE CLASSE ECCELSA SAPONARA!

Nzola bomber vero, ma un po’ scostante. Gol pazzeschi e tanta “garra” per Verde. Soldatino Gyasi. Farias e Agudelo belli e scostanti. Galabinov delude. Piccoli “la meglio gioventù

 

AGUDELO 6

Il meglio di sé lo ha dato con l’infortunio di Nzola e nella posizione di “Falso Nueve”. Da rimarcare la sua prestazione contro il Milan. Veloce e tecnico: ha sempre dato l’impressione di poter spaccare le partite, ma anche troppo fumoso e innamorato del pallone. 33 presenze, 1 gol e 2 assist tra campionato e Coppa Italia: troppo poco per essere riscattato.

DIEGO FARIAS 6

Tecnicamente una spanna sopra a molti, ma pochissima continuità di rendimento. A volte sembrava potesse vincere da solo le partite, nella maggior parte dei casi invece appariva svogliato, quasi un corpo estraneo alla squadra. Alcuni errori sottoporta, vedi ritorno con la Sampdoria, sono stati clamorosi. Chiude comunque con 5 reti e 4 assist in 32 partite di campionato. Anche lui non verrà riscattato.

GALABINOV 5

La partenza a razzo con 3 gol in due partite aveva fatto sperare tutti che il centravanti bulgaro si fosse ritrovato. Si infortuna gravemente dopo appena due turni di campionato e tornerà a stagione ormai inoltrata. Un rientro in cui appare come un “paracarro” completamente avulso dal gioco della squadra. Prestazioni senza costrutto le sue: se ne andrà in scadenza di contratto senza rimpianti.

GYASI 7

Il giocatore più utilizzato da Italiano in stagione che si è sdoppiato in un faticosissimo lavoro di copertura della corsia di competenza e di attacco. Era al debutto in Serie A e ha chiuso disputando 37 partite su 38 con 4 gol e 6 assist conquistando anche la convocazione nella nazionale del Ghana. In Coppa Italia 1 rete in due presenze. Deve migliorare alcuni fondamentali e la freddezza sottoporta, ma è un punto fermo anche per il prossimmo campionato delle Aquile.

NZOLA 8

La vera scoperta offensiva di questa stagione dello Spezia. 11 gol e 3 assist nella sua prima annata in Serie A. Fino all’infortunio occorsogli contro la Sampdoria a febbraio era a 9 reti in poche partite giocate. Il rientro in campo difficile con prestazioni non all’altezza delle precedenti, ma anche il risveglio nella decisiva sfida contro il Torino con una doppietta pesantissima. Il carattere potrebbe limitarne la carriera, ma è un attaccante importante. Partirà nel mercato estivo lasciando allo Spezia, oltre la salvezza, anche una grande plusvalenza.

PICCOLI 7

Proprio un bel torello il classe 2001 centravanti bergamasco. E’ cresciuto tantissimo nel corso dell’annata sotto la guida di Italiano. L’ultimo a mollare e arrendersi mettendo in mostra grinta, fame, forza fisica e anche discrete doti tecniche. Decisive alcune sue prestazioni come quella nello scontro salvezza interno con il Cagliari vinto grazie a una sua rete. 28 presenze 6 gol e 2 assist per un giocatore che ha disputato soprattutto spezzoni di partita sono un gran biglietto da visita. Ritornerà all’Atalanta per fine prestito, ma Italiano lo vorrebbe con lui anche la prossima stagione e a ragione.

SAPONARA 8,5

Voto esagerato? Bé per la classe che ha messo in mostra non direi davvero. Si presenta con una sontuosa doppietta in Coppa Italia contro la Roma, poi una prestazione fantascentifica contro il Milan. Frenato dagli infortuni, rientra ed è decisivo con il gol del pareggio a Verona in una partita che sembrava persa. La sua classe trascina i compagni. Prende per mano la squadra anche nel decisivo match contro il Torino incanalando la partita sui giusrti binari. Molti dicevano che non si sarebbe sposato con gli schemi di Italiano: eccoli serviti! 13 presenze, 4 gol, 2 assist e tantissime giocate di classe che non si erano mai ammirate prima al “Picco”. Italiano vorrebbe confermarlo, e non solo lui…

VERDE 8

Tecnica, corsa, furore agonistico tutto concentrato nelle giocate dell’ex talento della Roma Primavera. Gol spettacolari come quello rifilato alla Lazio all’Olimpico con una rovesciata da “figurine Panini”. Ha dato un apporto fondamentale al gioco delle Aquile, un contributo che non si spiega solo nei numeri comunque ottimi. 24 partite 8 gol e 2 assist. Riscattato per 600.000 €, vero e proprio affare, sarà colonna fondamentale anche della prossima stagione!

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le pagelle di Calciospezia