Calcio Spezia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lo Spezia si aggrappa a un classe 2001: Piccoli si carica sulle spalle le Aquile

Con Nzola out per motivi disciplinari maglia da titolare per l’attaccante di scuola Atalanta cresciuto tantissimo in questo suo anno alla corte di Italiano. Ecco perchè puntare su di lui per la salvezza non è davvero un azzardo…

Nzola non convocato per motivi disciplinari, Galabinov lontano da una forma migliore, lo Spezia di Italiano si aggrappa a un classe 2001 e alla sua voglia di “spaccare il mondo”.

Sarà Roberto Piccoli a guidare l’attacco delle Aquile contro la Sampdoria.

Il ragazzo dei gol contro le grandi (Inter, Roma, Atalanta e Napoli, Ndr) e dei gol pesanti come quello realizzato con un perfetto colpo di testa contro il Cagliari in un decisivo scontro diretto per la salvezza.

L’unico raggio di sole nella buia giornata di sabato scorso contro il Napoli.

Ma Piccoli non è di certo più una scommessa: 19 partite condite da cinque reti e 1 assist in campionato dove è stato titolare solo nel 20% delle sue apparizioni.

Gol che diventano sei se si aggiunge la rete realizzata in Coppa Italia al Bologna.

Si deve poi riflettere sul fatto che Piccoli abbia disputatato appena il 21% dei minuti di gioco di queste prime 35 giornate di Serie A.

Nelle sue brevi apparizioni il ragazzo ha sempre offerto prestazioni convincenti fatte di corsa, sacrificio, pressing e tanto, tantissimo impegno.

Dallo “Scida” al Napoli una crescita evidente

Una crescita evidente dalla prima maglia da titolare nella sconfitta patita allo “Scida” contro il Crotone al prosieguo della stagione.

Una crescita avvenuta grazie a mister Italiano che gli ha spiegato i giusti movimenti del suo calcio e all’applicazione del ragazzo stesso.

Un predestinato secondo molti tanto che Gasperini lo rivuole nella sua Atalanta per la prossima stagione e, secondo il suo agente Beppe Riso, la Juventus si sarebbe interessata a lui arrivando a offrire 15 miliondi di €.

Per capire quanto questo ragazzo sia forte e promettente basti pensare che di classe 2001 con almeno cinque reti realizzate nei top campionati europei (Serie A, Premier League, Bundesliga, Liga e Ligue 1) ce ne sono solo sei Piccoli compreso.

Insomma caricare il peso di una rincorsa salvezza sulle spalle di un classe 2001 non è davvero un azzardo per mister Italiano se queste spalle sono quelle di Roberto Piccoli.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'attaccante, di proprietà dello Spezia, è approdato al club spagnolo lo scorso Gennaio con la...
Il classico confronto tra le pagelle assegnate dalla stampa sportiva ai giocatori e all'allenatore dello...
Nel complesso quindi l'arbitro della sfida del "Tardini" vede bene o in autonomia o aiutato...

Dal Network

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Vittoria fondamentale contro una squadra di valori"...

Altre notizie

Calcio Spezia