Resta in contatto

Dirette

ROMA-SPEZIA 2 – 4: ALTRO GIOIELLO DI SAPONARA, LO SPEZIA AI QUARTI DI FINALE!

Primo confronto in cinque giorni tra Roma e Spezia: si parte stasera con gli Ottavi di Finale di Coppa Italia. Le Aquile di Italiano sognano di ripetere l’impresa che ai “bianchi” riuscì nel 2015 eliminando ai calci di rigore i giallorossi dopo lo 0 – 0 al termine dei supplementari.

Per la squadra allora allenata da Rudi Garcia gli errori decisivi dagli undici metri furono quelli di Dzeko e Pjanic. Oltre al centravanti bosniaco ancora presenti stasera rispetto al 2015 i calciatori dello Spezia Acampora e Terzi. Tutti e tre partiranno dalla panchina.

LE FORMAZIONI

Fonseca sceglie Borja Mayoral come rifenrimento offensivo alle cui spalle gravitano Pedro e l’armeno Mkhitaryan. In difesa c’è Mancini, vista la squalifica in campionato, sulle corsie ecco Spinazzola e Bruno Peres.

Italiano rivoluziona per 9/11 lo Spezia visto contro il Torino: ci sono Vignali, che in campionato sarà out per squalifica, e, un po’ a sorpresa, Maggiore che dovrebbe essere utilizzato da esterno destro basso sabato. Dal 1′ minuto si rivede Galabinov, chance per Leo Sena. Debutto da titolare per il neo acquisto Saponara.

PRIMO TEMPO

Subito un’incerteza difensiva dello Spezia con i centrali di difesa che alleggeriscono male verso Kaprikas, Borja Mayoral si impossessa del pallone e salta anche il portiere lituano dovendo allargarsi: la sua conclusione da posizione defilata si perde altissima sopra la traversa.

Maggiore si conquista il rigore, Galabinov lo trasforma!

Tempi di inserimento perfetti di Maggiore sull’assist di Saponara: “Capitan Futuro” entra in area da sinistra, sterza e viene toccato da Cristante, l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri si porta Galabinov che freddamente angola e insacca portando in vantaggio lo Spezia!

Al 13° primo cartellino giallo della partita ad appannaggio di Agudelo reo di un fallo su Kumbulla.

Magia di Saponara: lo Spezia raddoppia!

Lancio lungo dalla difesa della Roma, Maggiore salta di testa e interecetta servendo Galabinov che apre a sinistra per Saponara il quale calcia a giro con il destro manando il pallone ad insaccarsi all’incrocio del palo lontano. Primo splendido gol in maglia “bianca” del fantasista. Inizio da sogno dello Spezia!

La Roma cresce

Al 23° la risposta della Roma con un destro a giro di Pellegrini dal limite dell’area che si perde di poco alla destra del palo di Kaprikas. Al 26° grande diagonale difensiva di Ramos che chiude in angolo sul traversone di Pellegrini a centro area per liberare Borja Mayoral. La Roma a sinistra fa male: Spinazzola in area salta secco Vignali e prova la conclusione che finisce sul fondo. Giallorossi che aumentano i giri al motore e al 28° Kaprikas deve volare e deviare in angolo con la mano di richiamo sulla sventola di Pellegrini. Roma che preme e Spezia che abbasa il proprio baricentro: al 31° centro da destra di Bruno Peres per la conclusione di Borja Mayoral che non centra lo specchio della porta spezzina. Spinazzola continua ad imperversare sulla sinistra e al 37° ecco un “tiro – cross” che è deviato da Kaprikas in corner. Sullo sviluppo dell’angolo il portiere lituano è molto bravo prima sulla conclusione di Pedro e poi con Mkhitaryan: bravo l’estremo difensore aquilotto.

Al 41° contrasto di Ismajli che con il bacino entra in cotatto con Lorenzo Pellegrini: per l’arbitro è rigore. Dal dischetto lo stesso Pellegrini fa sedere Kaprikas e lo spiazza riaprendo la partita. Si va al riposo così, senza recupero.

SECONDO TEMPO

Si riparte con gli stessi ventidue in campo dal primo minuto. Ci prova subito Pedro dal limite al 47°, ma la sua conclusione viene murata da Erlic. Subito dopo stop e imbucata di Saponara per l’inserimento di Maggiore steso sulla trequarti. Della battuta si incarica Deiola, ma la conclusione è centralissima e di facile lettura per Pau Lopez. Ancora Maggiore si inserisce alla perfezione e viene steso da Mancini che diventa il primo ammonito in casa giallorossa. Al 54° è Saponara che si impossessa di un pallone a sinistra, si sposta il pallone sul destro accentrandosi e scarica una conclusione dal limite dell’area chiamando alla parata Pau Lopez.

Borja Mayoral si divora il pareggio

Cambio nello Spezia al 59°: un deludente Agudelo lascia il posto a Daniele Verde che ritorna così dopo il lungo infortunio in una sfida che lo vede ex di turno.

Ripartenza perfetta della Roma con Mkhitaryan che apre a destra per Pedro il quale arriva sul fondo e mette in mezzo per Borja Mayoral che a due passi dalla porta si divora il gol del pareggio spedendo sopra la traversa. Era il minuto 67° e subito dopo Italiano inserisce forze fresche con un triplo cambio.

Mkhitaryan prima fa le prove, poi pareggia i conti

Dentro anche Veretout e Karsdop nella Roma con l’inversione di fascia tra l’olandese, al posto di Spinazzola, e Bruno Peres. Proprio Peres al 70° serve Mkhitaryan: stop e tiro violento dell’armeno che si perde di poco sopra la traversa. Fatte le prove lo stesso Mkhitaryan pareggia i conti: “dai e vai” con Borja Mayoral con l’armeno che si presenta davanti a Kaprikas e lo batte con un pregevole tocco sotto. Subito dopo ancora una chance Roma: destro di Karsdorp deviato da Borja Mayoral sottoporta e che esce di poco. Al 78° break di Deiola che porova la conclusione dalla distanza con il pallone che termina sul fondo.

Errore di Vignali, occasionissima Piccoli

Erroraccio di Vignali all’86° che manda in porta Borja Mayoral, ma il giocatore spagnolo si divora il vantaggio a tu per tu con Kaprikas. Saranno cinque i minuti di recupero.

Al 93° vicinissimo al nuovo vantaggio lo Spezia con Piccoli che protegge palla e si gira calciando con il sinistro e torvando la grande deviazione in angolo di Pau Lopez. Si va ai tempi supplementari!

SUPPLEMENTARI

Si riparte nuovamente all’Olimpico con la Roma che inserisce Dzeko al posto del deludente Borja Mayoral. Passa un minuto e Mancini comette un inutile fallo a metà campo su Acampora meritandosi la seconda ammonizione. Roma in dieci. Punizione calciata verso Piccoli con Pau Lopez che esce a valanga e travolge l’attaccante: fallo da ultimo uomo ed espulsione per il portiere spagnolo. Roma in nove uomini! Al 97° cambio di gioco da destra a sinistra, palla a Verde che rientra sul sinistro e centra per Saponara che incorna di testa con palla di poco alta. Al 100° gran conclusione di Maggiore dal limite e grandissima risposta del neo entrato Fuzato che vola a deviare in angolo. Quattro minuti dopo ottimo recupero in area di Ricci che ribatte in area una potenziale pericolosa conclusione di Dzeko. Termina il primo tempo supplementare: Roma che in nove uomini riesce comunque a difendersi bene.

Semaforo Verde!

Ci pensa l’ex di turno Daniele Verde: azione lunga e manovrata dello Spezia che allarga il gioco sulle corsie pallone da destra per Saponara che stoppa il pallone alla perfezione e allarga su Dell’Orco che centra in area e trova lo stacco perentorio di Verde il quale incorna sul secondo palo battendo Fuzato. Spezia nuovamente in vantaggio all’Olimpico!

Saponara ci mette il punto esclamativo!

Arriva anche il poker aquilotto e la firma è del migliore in campo ossia Riccardo Saponara che si accentra e con uno splendido pallonetto superato Fuzato! Altro gol meraviglioso per il neo acquisto aquilotto alla prima partita da titolare in maglia bianca. Debutto migliore non poteva esserci. Lo Spezia stacca così il “pass” per i Quarti di Finale di Coppa Italia con il Napoli.

 

Tabellino

ROMA – SPEZIA 2 – 4

Marcatore: 6° [Rig.] Galabinov (S), 15° e 118° Saponara (S), 42° [Rig.] Pellegrini (R), 73° Mkhitaryan (R), 107° Verde (S)

Note: espulsi al 91° Mancini (R) per doppia ammonizione e al 92° Pau Lopez (R) per fallo da ultimo uomo, ammoniti Agudelo (S), Ismajli (S), Mancini (R), Dell’Orco (S), Pellegrini (R), angoli 6 – 3, rec. 0′ e 5′, rec. extra time 2′ e

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante (95° Fuzato), Kumbulla; Bruno Peres, Pellegrini, Villar (70° Veretout), Spinazzola (70° Karsdorp); Pedro (95° Ibanez), Mkhitaryan (85° Perez); Mayoral (91° Dzeko). All. Fonseca

A disp.: Farelli, Jesus, Smalling, Santon.

Spezia (4-3-3): Krapikas; Vignali, Erlic, Ismajli, Ramos (68° Dell’Orco); Deiola (80° Acampora), Leo Sena (68° Ricci), Maggiore; Agudelo (59° Verde), Galabinov (68° Piccoli), Saponara. All. Italiano

A disp.: Zoet, Rafael, Terzi, Chabot, Agoumé, Gyasi, Farias.

Arbitro: Sig. Davide Ghersini

Assistenti: Sig. Prenna e Sig. Lombardi

IV Uomo: Sig. Pasqua

VAR: Sig. Guida

AVAR: Sig. Di Vuolo

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a LA SPEZIA su Sì!Happy

Altro da Dirette