Resta in contatto

Dirette

CROTONE-SPEZIA 4-1, Junior Messias annichilisce le Aquile: pesante K.O. allo “Scida”

Il brasiliano è il migliore in campo con una doppietta, un gol annullato e tante giocate importanti. Spezia irriconoscibile rispetto alle precedenti dieci giornate di campionato

COMMENTO POST PARTITA

Finisce così con la vittoria, la prima in stagione, del Crotone sullo Spezia. Uno Spezia lontano parente di quello ammirato nelle precedenti uscite stagionali.

E pensare che il Crotone era il peggior attacco della Serie A con appena sei gol realizzati nelle 11 precedenti partite e che da quattro gare non trovava la via della rete.

Junior Messias è l’autentico trascinatore della squadra di Stroppa che nella ripresa annichilisce le Aquile e fa sua con merito l’intera posta in palio.

SECONDO TEMPO

96° PUNTO ESCLAMATIVO DI MESSIAS: parte come un razzo il fantasista brasiliano che brucia Chabot e Sala inserendosi tra i due, finta davanti a Provedel saltando anche lui e infila il quarto gol e la sua prima doppietta in Serie A.

94° Maggiore riceve palla a sinistra, salta un uomo e mette in mezzo trovando il calcio d’angolo. Dalla bandierina Marchizza per il colpo di testa di Terzi che incorna sul fondo.

93° Destro di Vulic parato dall’attento Provedel.

90° Saranno 6′ i minuti di recupero, mentre nel Crotone ecco entrare Riviére in coppia con Simy e Junior Messias scalare a fare gioco a centrocampo.

85° Gol incredibile di Junior Messias che fugge sul filo del fuorigioco, controlla con la coscia portandosi avanti il pallone e si presenta davanti a Provedel, ma defilato sulla destra: “magico” scavetto a superare Provedel e doppietta personale. Doppietta che dura poco perchè dalla sala VAR annullano la splendida rete per fuorigioco millimetrico.

82° dentro Marchizza, ex di turno, e Verde per Bastoni e Diego Farias. Cambio anche nel Crotone che inserisce Vulic al posto di Eduardo Henrique.

79° ancora un pallone strappato a centrocampo da Maggiore che poi parte palla al piede e al limite apre a sinistra per Diego Farias che premia l’inserimento di Estévez il cui tiro in scivolata viene controllato da Cordaz.

76° PARATONA DI PROVEDEL: Molina ruba palla a Chabot, aggira il tedesco e conclude con un diagonale a rete trovando la grande deviazione in angolo di Provedel. Crotone a un passo dal poker contro lo Spezia

72° Chabot interviene in scivolata in area e chiude una pericolosa occasione del Crotone.

62° OCCASIONE MAGGIORE: Subito propositivo il neo entrato Maggiore che riconquista palla sulla trequarti, si porta fino al limite dell’area e conclude con il sinistro: pallone che esce a poca distanza dal palo. E’ il primo squillo delle Aquile nella ripresa.

57° Anche per Eduardo Henrinque si tratta del primo gol in Serie A come successo con Reca. Italiano prova a correre ai ripari e inserisce Maggiore e Gyasi per i deludenti Pobega e Agudelo.

56° GLI SQUALI PRENDONO IL LARGO: splendida imbucata di Junior Messias per Pereira liberato sulla corsia di destra palla messa in mezzo per Eduardo Henrique che a due passi dalla porta non può davvero sbagliare. 3 – 1 per il Crotone e inizio ripresa da incubo per lo Spezia.

50° Primo gol in Italia per Arkadiusz Reca con il polacco che nell’azione della rete ha “scherzato” l’ex compagno alla SPAL Sala nella scorsa stagione. Per lo Spezia ennesimo gol subito nei primi 15′ minuti dei tempi di gioco.

49° NUOVO VANTAGGIO CROTONE: Lancio da destra a sinistra di Molina per Reca che arriva in area, mette a sedere Sala rientrando sul destro e conclude sul secondo palo spiazzando Provedel.

47° Lo Spezia rischia anche dopo con Simy e il Crotone sembra partito con una marcia in più

46° PROVVIDENZIALE PROVEDEL: E’ appena iniziata la ripresa e subito grande occasione per il Crotone. Reca da sinistra mette in mezzo per Junior Messias che si infila centralmente in area come un coltello nel burro e scarica un potente sinistro su cui è bravissimo Provedel in uscita bassa a salvare. Parata importante per l’estremo difensore spezzino.

Italiano all’intervallo lascia negli spogliatoi l’ammonito Salva Ferrer e inserisce al suo posto il pari ruolo Jacopo Sala.

PRIMO TEMPO

45° Finisce così, senza recupero, il primo tempo all’Ezio Scida di Crotone con le due squadre ferme sul pareggio per 1 – 1 maturato nei primi 18′ minuti con il botta e risposta tutto brasiliano tra Junior Messias e Diego Farias.

41° TENTATIVO DI FARIAS: Diego Farias servito a sinistra, si fa metà campo palla al piede, arriva sul limite dell’area corta di sinistra, si accentra e scarica un destro potente che Cordaz “ammortizza” in due tempi.

36° SALVATAGGIO DI CHABOT: Erroraccio di Ricci in impostanzione con il pallone rubato da Reca che trasforma subito l’azione da difensiva in offensiva, tre contro due per il Crotone, e l’albanese mette in mezzo per Junior Messias liberato nell’uno contro uno con Chabot che è monumentale a chiudere il mancino del brasiliano che poteva essere veramente pericoloso.

33° Ricci calcia sul secondo palo cercando Terzi, ma un difensore di casa libera in angolo. Dalla bandierina palla in mezzo preda del Crotone che riparte: palla a Messias che si fa tutta la corsia di sinistra e mette in mezzo per Simy che viene steso da Estévez, ma l’arbitro fa cenno di proseguire. I dubbi rimangono.

32° lancio di Chabot per Piccoli che fa da sponda per Agudelo il quale si invola verso la porta, ma viene steso al limite da Junior Messias, ammonito.

22° ammonito Salva Ferrer nello Spezia, per lo spagnolo quarto giallo in stagione. Il terzino entra in diffida raggiungendo così Estévez e Terzi.

20° OCCASIONISSIMA PICCOLI: Agudelo recupera una palla in uscita al Crotone e mette in mezzo per Piccoli che con un numero lascia di sasso due difensori passandogli in mezzo, poi conclude a rete, ma Cordaz gli si para davanti chiudendo in angolo.

18° PAREGGIA “O’ MAGICO”: Erroraccio della difesa del Crotone che su un fallo di fondo battuto da Cordaz in area gioca la palla in orizzontale in difesa, se ne impossessa Diego Farias che in un attimo scarica una potente conclusione in area lasciando di sasso l’estremo difensore ex di turno!

13° Prova a rispondere lo Spezia con Diego Farias che lancia Pobega il quale anticipa Magallan, ma conclude in maniera imprecisa di sinistro sull’esterno della rete.

8° Secondo gol stagionale per il fortissimo fantasista del Crotone dalla storia davvero particolare (leggi qui) e “Squali” che tornano ad esultare per un gol che mancava da ben quattro partite!

7° CROTONE IN VANTAGGIO: La partita si sblocca: azione offensiva dello Spezia, Simy arriva in ripiegamento offensivo apoggia a Molina che lancia subito Junior Messias che parte da dietro centrocampo velocissimo conducendo palla con il sinistro, Spezia sbilianciato con solo Terzi che indietreggia troppo concedendo campo al brasiliano invece di affrontarlo: sinistro incrociato all’angoletto basso e splendido gol del vantaggio per i padroni di casa.

2° Junior Messias se ne va a centrocampo, Chabot lo stende e si prende subito il cartellino giallo. Il brasiliano sembra subito il più pimpante dei padroni di casa.

Peggior attacco e peggior difesa per i padroni di casa, anche così si spiega l’ultimo posto in classifica dei rossoblu.

Lo Spezia perdendo con la Lazio ha interrotto una “mini – serie” di quattro risultati utili consecutivi.

LE FORMAZIONI

Alla fine Benali non recupera e si aggiunge agli indisponibili Rispoli e Cigarini, oltre allo squalificato Petriccione. Problemi quindi a centrocampo per il Crotone con Stroppa che nel suo 3 – 5 – 2 lancia Zanellato in cabina di regia con mezzali Molina e Eduardo Henrinque. In attacco confermatissima la coppia offensiva formata dal nigeriano Simy e dal talentuoso brasiliano Junior Messias.

Tante le assenze per Italiano che non può contare su Ramos, Capradossi, Zoet, Mattiello, Rubinho e il centravanti Galabinov. Un infortunio quest’ultimo che insieme all’indisponibilità per gravi problemi familiari di Nzola (bomber della squadra con quattro reti) apre le porte della titolarità al giovane centravanti di scuola Atalanta Piccoli. Le altre novità sono Agudelo che prende il posto di Gyasi per farlo rifiatare e il rientro in mediana di Pobega preferito a Maggiore. In panchina i recuperati Agoumé e Verde.

PRE – PARTITA

Scontro salvezza tra neo promosse allo “Scida” di Crotone con lo Spezia che va a far visita agli “Squali” dell’ex Stroppa. Entrambe neo promosse in Serie A le due formazioni hanno però avuto un impatto diametralmente opposto al massimo campionato.

I “pitagorici” sono alla ricerca della loro prima vittoria dopo dieci giornate in cui hanno totalizzato appena due punti, uno con il clamoroso pareggio imposto alla Juventus priva di Cristiano Ronaldo.

Lo Spezia è invece una dello sorprese più interessanti di questo torneo e staziona otto punti sopra gli odierni avversari. Piace il gioco proposto dalle Aquile, un gioco offensivo e sempre propositivo in cui i terzini accompagnano l’azione sovrapponendosi agli esterni e le mezzali cercano l’inserimento nell’area avversaria. Da migliorare per i ragazzi di Italiano la fase di finalizzazione a fronte di un’immane mole di occasioni create.

TABELLINO

CROTONE – SPEZIA 4 – 1

Marcatori: 7° e 96° Junior Messias (C), 18° Diego Farias (S), 49° Reca (C), 56° Eudardo Henrinque (C)

Crotone (3 – 5 – 2): Cordaz; Magallan (73° Cuomo), Marrone, Luperto; Pereira, Molina, Zanellato (89° Riviére), Eduardo Henrique (82° Vulic), Reca; Simy, Junior Massias. All. Stroppa.

A disp.: Festa, Crespi, Golemic, Djidji, Crociata, Rojas, Dragus, Siligardi.

Spezia (4 – 3 – 3): Provedel; Ferrer (46° Sala), Terzi, Chabot, Bastoni (82° Marchizza); Estévez, Ricci, Pobega (59° Maggiore), Agudelo (59° Gyasi), Piccoli, Diego Farias (82° Verde). All. Italiano

A disp.: Kraprikas, Erlic, Acampora, Mora, Agoumé, Bartolomei, Deiola.

Note: ammoniti Chabot (S), Salva Ferrer (S), Junior Messias (C), Eduardo Henrique (C), Maggiore (S), Magallan (C), angoli 1 – 4, rec. 0′ e 6′

Arbitro: Sig. Anotonio Guia di Olbia

Assistenti: Sig. Enrico Caliari di Legnago e Sig. Daniele Marchi di Bologna

IV Uomo: Sig. Ivano Pezzuto di Lecce

VAR: Sig. Aleandro Di Paolo di Foggia

AVAR: Sig. Pasquale De Meo di Foggia.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Grazie al bip… è entrato il fenomeno a marcarlo …🤬

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a LA SPEZIA su Sì!Happy

Altro da Dirette