Resta in contatto

News

Agudelo: “Sogno di ottenere la salvezza in Serie A con lo Spezia”

Il giovane esterno d’attacco colombiano si confessa ad AS Colombia in un’intervista realizzata prima della partita con la Juventus. “Lavoro ogni giorno per ottenere il nostro obiettivo. A Spezia mi hanno accolto tutti bene. Incontrare Cristiano Ronaldo è incredibile. In futuro sogno Barcellona e Nazionale.”

Kevin Agudelo, giovane talento colombiano arrivato allo Spezia dalla Fiorentina quest’estate, aveva parlato alla vigilia del match con la Juventus del suo momento in Italia e alle Aquile al quotidiano colombiano AS Fùtbol.

La mia prima volta contro Cristiano Ronaldo quando ero al Genoa è stata indimenticabile. Lo ammiro molto, durante la partita a volte perdevo la concentrazione e lo fissavo.

Non solo il campione portoghese che ha deciso proprio la partita di ieri come idolo, ma anche Messi, Ronaldinho e Iniesta.

Messi fa tutto e lo fa bene, mi piace tanto anche il gioco di Iniesta. Ronaldinho però è stato magico e ha sempre fatto quello che voleva.

Il suo presente è la Serie A, un campionato dove militano giocatori colombiani ormai affermati come Cuadrado, Muriel e Zapata.

Cuadrado è cresciuto stagione dopo stagione in Serie A fino a diventare un Top – Player del campionato. E’ quello che spero anche per me: voglio migliorare il mio calcio capendo meglio quello italiano. Finora ho avuto allenatori bravi e importanti che mi hanno aiutato. Adesso sono allo Spezia e voglio crescere ulteriormente, segnare gol, riuscire a salvarci e poi vedremo cos’altro potrà arrivare.

Alla Fiorentina ha militato con giocatori importanti come Ribery e con giovani in rampa di lancio come Castrovilli.

“Sono stato molto felice di condividere lo spogliatoio con Ribery, Castrovilli, Pezzella e Caceres. Ho un ottimo rapporto con tutti loro e loro mi hanno dato ottimi consigli per la mia nuova esperienza. Ho scelto lo Spezia perchè mi garantiva un minutaggio maggiore. Mi alleno sempre duramente per farmi trovare pronto dall’allenatore. Se fossi titolare con la Juventus darei il 150%. Per me questo è un sogno e devo approfittarne.

Su cosa doveva aspettarsi dalla partita con la Juventus Agudelo dimostrava di avere le idee fin troppo chiare: “Sarà una partita molto difficile. Hanno grosse individualità. Forse collettivamente non sono ancora rodati, ma individualmente sono molto forti. Possono decidere la gara in un attimo.

Il giovane colombiano si concentra poi sulla sua nuova esperienza allo Spezia.

Da quando sono arrivato qui mi hanno trattato molto bene, sono molto felice qui e anche la gente mi ha accolto in modo spettacolare. Il mio sogno è riuscire a ottenere la salvezza. E’ qualcosa per cui lavoro ogni giorno. Sappiamo tutti che questo è un campionato molto difficile, ma possiamo lottare per ottenere il nostro obiettivo.

Chonto Herrera e Thiago Motta gli allenatori che hanno puntato fin da giovanissimo sull’esterno d’attacco “cafeteros”.

Fin dall’infanzia ho avuto allenatori che mi hanno aiutato molto come Edmundo ed Edwin Burbano. Con Chonto Herrera mi sento ancora e mi dà ottimi consigli. Gli sono molto grato. In Italia Thiago Motta mi ha dato subito fiducia quando sono arrivato. Assieme a lui ho fatto bene.”

L’intervista si chiude con i sogni da realizzare del giovane esterno d’attacco dello Spezia nella propria carriera

Sogno di vestire la maglia di una squadra grande e importante. Sarei felice di indossare qualsiasi maglia mi dia l’opportunità di competere ad alti livelli, ma il mio sogno è il Barcellona. Inoltre mi piacerebbe vestire la maglia della Nazionale Colombiana, ma so che devo migliorare ancora molto.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News