Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

ROMA-SPEZIA 2-0, LE PAGELLE DI CS: AMIAN E STRELEC DISASTROSI

Gli ingressi di Agudelo, Bastoni e Verde danno ritmo e frizzantezza alla manovra offensiva. Gyasi travolto da Vina. Kovalenko e Maggiore stanchi. Thiago Motta in confusione

PROVEDEL 6,5: Nega a Vina lo 0-2 già nel primo tempo con un grandissimo tuffo sulla conclusione a giro dell’esterno mancino giallorosso. Nella ripresa si ripete con un grande intervento di piede ad anticipare Abraham a tu per tu sull’imbucata dello scatenato Vina. Sulle due reti subite da angolo non ha nessun tipo di colpa.

AMIAN 4,5: Perde una palla sanguinosa su Vina e la Roma per poco non trova il raddoppio: il francese ringrazi la traversa e il salvataggio sulla linea di Erlic. Nel secondo tempo si perde completamente la marcatura di Ibanez che raddoppia insaccando di testa. Soffre terribilmente Vina. In fase offensiva spreca uno splendido pallone recapitatogli da Bastoni mandando incredibilmente sul fondo di testa. Partita al limite del disastroso.

ERLIC 6: Con le buone o con le cattive cerca di limitare un Abraham che è veramente in serata. Il croato fa quello che può e infila nella sua partita anche un grande salvataggio che evita la rete di Veretout.

NIKOLAOU 5,5: Si perde Abraham sul calcio d’angolo che dopo sei minuti consegna il vantaggio alla Roma: perde l’inglese che piazza l’assist facile facile per il connazionale. Si spinge molto spesso in avanti, anche con buoni tempi di inserimento, ma la sua partita qualche falla ce l’ha.

GYASI 5: Vina lo asfalta come asfalta Amian. Il suo impegno è ammirevole anche quando va a raddoppiare per aiutare l’ex Tolosa, ma i due vengono travolti. In fase offensiva è praticamente un desaparecido.

KOVALENKO 5: Il “cervello” di questo Spezia. Si abbassa quasi sulla linea difensiva per farsi dare la palla e giocare la sfera con meno pressione. Sale di livello nella seconda parte della prima frazione e lo Spezia confeziona le sue due palle gol del primo tempo. Il problema è che fa tutto a rallentatore e le sue giocate sono di facile lettura per gli avversari. Spremuto, appare parecchio stanco. (54° BASTONI 6,5: Entra veramente bene piazzandosi da mezzala sinistra e scodellando dal suo mancino almeno tre palle gol nette. Incredibile quella che Amian si divora di testa nel cuore dell’area!)

SALA S.V.: Sbaglia un paio di palloni, ne recupera uno fondamentale al limite dell’area, ma poi si infortuna prestissimo e deve abbandonare il terreno di gioco. (14° KIWIOR 5,5: Difensore centrale che Thiago Motta si “inventa” mediano davanti alla difesa. Nel primo tempo mette un bel pallone per il colpo di testa di Reca, ma poi viene sopraffatto dal centrocampo giallorosso. Non sembra essere la scelta migliore per sostituire Sala, ma la colpa non è davvero la sua.)

MAGGIORE 5: Per il Capitano il solito impegno e tanta corsa, ma stasera non gli riesce in pratica nulla. Appare veramente stanco per essere stato troppo spesso spremuto durante le molte assenze dei compagni di reparto per infortunio. (54° AGUDELO 6,5: Pronti via e fa ammonire due giocatori della Roma, poi scambia con Manaj offrendogli un grandissimo pallone e mandando al tiro l’albanese. Con lui in campo il gioco dello Spezia è più frizzante e meno prevedibile. Speriamo di vederlo presto titolare.)

RECA 6,5: La prima e la seconda vera occasione della partita per le Aquile capitano a lui. La prima sul destro, che non è il suo piede, ma ci vuole comunque una parata importante di Rui Patricio per negare il pari allo Spezia, la seconda di testa con il pallone di poco alto. Spinge con grandissima continuità sulla corsia mancina dove le Aquile danno sempre l’impressione di poter far male alla Roma.

MANAJ 6: Lui c’è! Lotta e soffre perchè non gli riforniscono palloni nel primo tempo. Nella ripresa scambia con Agudelo e impegna severamente Rui Patricio, poi si vede annullare una rete per fuorigioco di Bastoni nello sviluppo dell’azione. Poco dopo ha un’altra occasione in cui avrebbe potuto concludere meglio, anche se poi l’azione è interrotta per off-side. Quello che è sicuro è che combatte e ci prova sempre su tutti i palloni.

STRELEC 4,5: All’inizio si pesta i piedi con Manaj, poi si vede con una splendida verticalizzazione in area per Reca che impegna severamente Rui Patricio. Il problema è che si ferma a quel passaggio, non combina altro e continuerà a vagare senza costrutto sul prato verde dell’Olimpico. (54° VERDE 6: Ha qualità importanti a livello tecnico e tenta qualche buona giocata anche riuscendoci. Se proprio non si è voluto portare Nzola l’ex promessa delle giovanili giallorosse doveva partire titolare.)

 

ALL. THIAGO MOTTA 5: Lo Strelec visto stasera fa ampiamente rimpiange quel Nzola lasciato a casa per un mero ritardo in sala video. Amian soffre terribilmente Vina e lui non prende provvedimenti. Anche la scelta di inserire Kiwior, un giovane difensore, al posto dell’infortunato Sala non sembra la più azzeccata. L’inserimento invece di Agudelo e Bastoni offre più spunto alla squadra: potevano essere utilizzati dall’inizio invece degli “spremuti” Kovalenko e Maggiore? Più in generale le sue scelte sembrano dettate da un po’ di confusione. Nella prima mezz’ora lo Spezia appare quasi paralizzato da una sorta di timore reverenziale, poi si sblocca un poco. I calci piazzati rimangono uno dei tanti talloni d’Achille della sua squadra.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Falcinelli è il "regista offensivo" della squadra di D'Angelo che studia alla perfezione tutte le...
Un ottimo Falcinelli va a sbattere su uno Iannarilli veramente in giornata. Salvatore Esposito il...
Bene anche i nuovi come Mateju, Nagy e Falcinelli. Da registrare la difesa con Bertola...

Dal Network

Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa dopo il pareggio tra Fere e Aquilotti al...
Il commento in chiave rossoverde: "Dopo l'illuisione, la doccia fredda a partita finita"....
Breda dovrebbe schierare un 3-5-2, Pereiro Jolly tra attacco e trequarti...
Calcio Spezia