Resta in contatto

News

Champions League, pareggia l’Inter, perde il Milan

All’Olimpiyskiy di Kiev entrambe le squadre hanno provato invano a vincere. A San Siro segnano Leao, Griezmann e Suarez nel finale su rigore

Inter e Milan sono scese in campo stasera nella seconda giornata della fase a gironi della Champions League 2021/2022. Ecco la sintesi delle loro gare. Ricordiamo che domani sera sarà la volta di Juventus e Atalanta, rispettivamente contro Chelsea e Young Boys.

SHAKTHAR DONETSK-INTER 0-0. Nel derby italiano in panchina (da una parte De Zerbi e dall’altra Simone Inzaghi) entrambi non possono fallire, dopo il ko subito all’esordio dalle loro rispettive squadre. Ucraini vicini al vantaggio al 5’ con Solomon, che fa partire un destro potente dal limite, con palla che sfiora il primo palo e va fuori di un non nulla. Dieci minuti dopo traversa di Barella con un potente tiro a giro, poi Dzeko non corregge la sfera in rete. I padroni di casa, che  perdono per infortunio Traorè (11’) ci riprovano al 20’ con Patrick, la cui botta è respinta da Dzeko. Gara giocata a viso aperto, con il bosniaco che (favorito da un rimpallo) si divora il gol al 34’, sugli sviluppi di un corner. Intervallo, decretato dall’arbitro romeno Kovacs, dopo 3’ di recupero.

Strepitoso intervento di Skriniar al 4’, che tocca il pallone mandando in angolo, evitando un gol praticamente fatto sul pallone fatto arrivare in area da Dodò. Inzaghi capisce il momento difficile e opta per dei cambi: fuori Brozovic e Dzeko, dentro al 10’ Correa e Calhanoglu. Dieci minuti dopo sbaglia tutto Martinez sul passaggio di Calhanoglu, sul rinvio sbagliato di Pyatov. Fortunatamente al 23’ non fa meglio col destro Dodò, sull’imbeccata di IsmailyDe Zerbi la vuole vincere e fa entrare forze fresche. Negli ultimi 10’ più recupero si assiste alla grandissima parata del portiere di casa (41’) sulla botta di Correa. Un minuto dopo altro intervento sul colpo di testa di De Vrji, dopo un angolo. Allo stadio NSC Olimpiyskiy di Kiev, dopo 2’ di recupero, finisce 0-0. Primo punto in classifica per le due contendenti di stasera.

MILAN-ATLETICO MADRID 1-2. I rossoneri, che cercano il successo dopo il ko per 3-2 all’esordio due settimane fa a Liverpool, ritrovano la Champions a San Siro dopo sette anni. Aggredisce subito la squadra di Pioli, che al 19’ sfiora la marcatura con Rebic, il cui destro è deviato da Oblak in angolo con la punta del piede. Al 20’ Leao riceve palla da Brahim Diaz e sigla calciando ad incrociare col destro. Già ammonito, Kessiè rimedia il secondo giallo al 29’ e viene espulso dall’arbitro turco Cakir. Dieci  minuti dopo Leao calcia in rovesciata appena dentro l’area di rigore colpendo la traversa. Tutto vano per fuorigioco. Al 46’ girata di Suarez sottoporta, palla a lato di un soffio.

Ad inizio secondo tempo l’Atlético Madrid aumenta notevolmente la pressione alla ricerca del pareggio. Al 9’ Suarez sovrasta di testa Calabria, e manda lato di un soffio. 17’ Correa calcia colpo sicuro trovando la respinta con il corpo di Tonali. Soffre il Milan, mai pericoloso nella prima mezz’ora della ripresa. Al 39′ arriva il pareggio iberico, grazie ad una bella marcatura di Griezmann che supera Maignan con girata al volo sull’assist con la testa di Lodi. Reazione rossonera con Florenzi, che trova la deviazione al 41′ che evita il 2-1 milanista. Sei i minuti di recupero concessi dal direttore di gara, nel 3′ dei quali arriva il fallo con la mano in area di Kalulu. Rigore, confermato dal Var e segnato da Suarez per la vittoria esterna che mette nei guai Romagnoli e compagni

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News