Resta in contatto

News

Agudelo: “Voglio dimostrare che ci meritiamo la permanenza in Serie A”

Conferenza stampa di presentazione da parte dello Spezia per l’esterno d’attacco colombiano. “Iniesta e Messi i miei modelli, ma anche Radamel Falcao e James Rodriguez.” “Amo la città di Spezia e la sua gente. Italiano è un grande allenatore, noi dobbiamo amalgamarci meglio.”

Questa mattina presso il centro Intels Ferdeghini è stato ufficialmente presentato Kevin Agudelo, esterno d’attacco di origine colombiana arrivato in prestito dal Genoa.

Spezia? Mi sto trovando veramente bene con tutti i ragazzi. Davvero dei bravi ragazzi con tanta qualità. Mi piace come pensa calcio mister Italiano. Sono davvero felice di essere qui.

Agudelo la prossima domenica sfiderà da ex proprio la Fiorentina con cui aveva concluso la passata stagione.

La Fiorentina è un team molto forte, ma per me sarà una partita come le altre. Penso che dobbiamo affrontare i “viola” nella maniera giusta, dobbiamo fare di più dimostrando qualcosa già da domenica. Abbiamo bisogno di finalizzare meglio le occasioni che creiamo. Personalmente spero di essere al 100% per aiutare i compagni. Sete di rivincita? Io ora sono allo Spezia e penso a vincere tutte le partite nello stesso modo.

Amrabat ha detto che è dispiaciuto che hai lasciato Firenze, ma in viola per te cosa non è andato?

“Felice che abbia detto così. E’ la dimostrazione che sono un giocatore che può fare e dare ancora di più. Penso che a Firenze io abbia giocato poco perchè in realtà l’allenatore voleva un altro tipo di giocatore. Chi lo sa, magari tra uno o due anni tornerò alla Fiorentina e dimostrerò quello che non ho fatto vedere prima.”

La conversazione si sposta allora sul ruolo di Agudelo

“Io mi trovo meglio da attaccante esterno, quello per cui mi ha voluto qui mister Italiano. Mi piace fare gol, arrivare in area e dimostrare le mie qualità nell’uno contro uno.”

Che obbiettivi ti sei posto per questa stagione?

“E’ chiaro! Restare in A con lo Spezia. Sono felice qui, mi piace la città e la gente. Voglio dimostrare a tutti che siamo forti e che ci meritiamo la Serie A.”

A Milano avete fatto bene nonostante il K.O.

“Nella prima frazione abbiamo fatto davvero un grande lavoro, però il Milan anche con qualche assenza rimane una squadra forte. Dobbiamo lavorare sui piccoli dettagli: il mister ci dice sempre di migliorare queste cose perchè ti cambiano un risultato. L’allenatore mi chiede di andare nello spazio uno contro uno e dribblare l’avversario così da poter fare un passaggio o un cross per un compagno o aprirgli lo spazio.”

Ti ha chiesto anche una mano in fase difensiva?

“Vuole che aiuti il terzino. Dobbiamo essere svegli, non possiamo far salire il terzino avversario.”

A quali giocatori ti sei ispirato?

“Veramente a tanti: da Ronaldinho, a Iniesta fino a Messi. Però quello che faceva Iniesta era incredibile, i suoi passaggi non li faceva nessuno. Da colombiano ti dico Radamel Falcao o James Rodriguez.”

Come va l’amalgama con gli altri giocatori della rosa?

“Manca ancora qualcosa, in campo a volte facciamo movimenti che non capiamo e su questo il mister sta lavorando. Ci vorrà un po’ di tempo, ma miglioreremo E’ un mister molto bravo, mi piace il suo pensiero di gioco anche in fase difensiva.”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News