Calcio Spezia
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Al “Braglia” c’è una gara prima e una dopo l’espulsione di Gelashvili, ma il punto è prezioso

Al “Braglia” contro il Modena c’è una partita prima dell’espulsione di Gelashvili e una dopo il rosso comminato al difensore georgiano (nella foto mentre abbandona il campo, Ndr) che lascia in dieci uomini lo Spezia dopo appena 36′ minuti di gioco. In quella in parità numerica si fanno preferire le Aquile che centrano anche due clamorose traverse prima con Salvatore Esposito e poi con Nagy.

Quella dopo per lo Spezia è una gara di sofferenza in cui ci vogliono i miracoli di Zoet, la grande gara difensiva di Nikolaou & compagni e una prestazione tutta grinta e cuore per portare a casa il quinto risultato utile consecutivo e un punto importantissimo per la propria classifica.

Bravo anche mister Luca D’Angelo capace di leggere tutte le situazioni e adattare i propri schemi ai propri giocatori per quello che la gara richiedeva nei vari momenti.

Andiamo ora a rivivere le emozioni del “Braglia“.

FORMAZIONI

Nel 26º turno della Serie BKT le Aquile di mister D’Angelo si apprestano a scendere in campo allo stadio “Braglia” per affrontare il Modena.

Tra i locali rientrano dalla squalifica Ponzi e Zaro con l’ex aquilotto Cauz che completa il terzetto difensivo.

Per l’occasione il tecnico aquilotto si affida all’estremo difensore Jeroen Zoet, protetto dal terzetto difensivo composto da GelashviliMühl e Nikolaou. A centrocampo, spazio a Salvatore Esposito in regia, supportato dalle mezzali Bandinelli e Nagy; sulle fasce agiranno Mateju a destra ed Elia a sinistra. In attacco, maglia da titolare per l’ex di turno Falcinelli, che farà coppia con Di Serio.

CRONACA

La prima emozione si registra al 9° quando sulla sinistra ecco una grande giocata di Palumbo che salta secco Muhl e mette in mezzo per il tuffo di testa di Gliozzi che cerca il secondo palo: palla fuori di un nulla. Al 22° clamoroso doppio legno dello Spezia: il primo con una punizione laterale di Salvatore Esposito che colpisce la traversa a Seculin battuto, la riprende Nagy che calcia di controbalzo colpendo in pieno l’incrocio dei pali con il portiere modenese che può solo sperare nella circostanza. Al 31° miracolo di Zoet con un grandissimo intervento d’istinto sul colpo di testa ravvicinato di Gliozzi su azione d’angolo dei padroni di casa. Cinque minuti dopo Spezia in dieci uomini: seconda ammonizione a Gelashvili che trattiene vistosamente per la maglia lo scatenato Gliozzi. D’Angelo riorganizza la squadra abbassando Mateju nel terzetto difensivo e con Falcinelli sull’out destro con Di Serio che rimane unico riferimento offensivo della formazione aquilotta. Al 1° di recupero Palumbo, su punizione, la scodella sul secondo palo, sponda di Ponsi e Cauz di testa alza a due passi da Zoet. Si va al riposo negli spogliatoi.

All’intervallo Muhl e Falcinelli restano negli spogliatoi e dentro Hristov e Cassata. Proprio Hristov salva in calcio d’angolo di testa prima che Gliozzi depositi in porta su spizzata di Santoro scappato alle spalle a Cassata. Al 59° gran palla di Gerli in verticale per Santoro che conclude in porta con Zoet che di piede riesce a deviare in calcio d’angolo. Continua il pressing offensivo del Modena favorito dalla superiorità numerica, ma è molto attenta la retroguardia aquilotta. Si arriva al 78° quando il neo entrato Oukhadda la calcia dal limite indirizzandola di sinistro all’incrocio dei pali, ma Zoet vola con una grandissima parata a deviare in calcio d’angolo. All’85° centro da destra per Abiuso che colpisce di testa a pochi passi dalla porta, ma Zoet vola ancora a respingere con una grandissima parata in tuffo! 

TABELLINO

MODENA-SPEZIA

Note: al 36° espulso per doppia ammonizione Gelashvili (S), ammoniti Gelsahvili (S), Gerli (M), Cauz (M), Duca (M), Nagy (S), Cotali (M), Elia (S), corner 11-0, rec. 1′ e 7′

MODENA (3-4-2-1): Seculin; Ponsi (76° Magnino), Zaro, Cauz; Santoro, Gerli, Palumbo (76° Oukhadda), Corrado (57° Cotali); Duca (57° Manconi), Di Stefano (65° Abiuso); Gliozzi.

A disposizione: Vandelli, Gagno, Pergreffi, Riccio, Tremolada,  Bozhanaj, Mondele.

Allenatore: Bianco, squalificato, in panchina Pensalfini.

SPEZIA (3-5-2): Zoet; Gelashvili, Muhl (46° Hristov), Nikolaou; Mateju, Nagy, S. Esposito, Bandinelli (59° Vignali), Elia (82° Tanco); Falcinelli (46° Cassata), Di Serio (76° P. Esposito). All. D’Angelo

A disposizione: Crespi, Jureskin, Tanco, Cipot, Moro, Bertola, Jagiello, Verde.

Allenatore: D’Angelo.

 

Arbitro: Sig. Rutella

Assistenti: Severino e Bitonti – IV Uomo: Di Reda – VAR: Serra – AVAR: Gariglio

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Fate le vostre scelte e indicate nel nostro sondaggio la formazione che secondo voi dovrebbe...
Le parole dell'ex allenatore aquilotto: "Importante il supporto dell'ambiente spezzino: in queste gare l'ambiente è decisivo"...
La squalifica di Falcinelli e le condizioni fisiche precarie di Di Serio rilanceranno gioco forza...

Dal Network

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Vittoria fondamentale contro una squadra di valori"...

Altre notizie

Calcio Spezia