Calcio Spezia
Sito appartenente al Network

Domani la ripresa con…Thiago Motta

Difficile pensare a un esonero di Thiago Motta prima delle gare con Verona e Genoa a soli tre giorni di distanza una dall’altra anche in virtù di una clausola che prevede una buonuscita in favore dell’allenatore fino al prossimo 31 dicembre

Sbarca oggi alla Spezia con un areo partito dal Portogallo dove ha passato le vacanze di Natale mister Thiago Motta.

L’allenatore italo-brasiliano è pronto a riprendere da domani gli allenamenti alla guida dello Spezia.

Facile che nella giornata di oggi vi sia però un incontro con la dirigenza, in particolar modo Pecini, visto il ventilato cambio di allenatore di cui abbiamo raccontato nei giorni scorsi.

Una sostituzione che a oggi non è comunque ancora da escludere anche se nell’immediato Motta sembra confermato.

Anche perché il tecnico è forte di un contratto triennale in essere e di una clausola con una buonuscita ulteriore di 300.000 € in caso di esonero prima del 31 dicembre.

A meno di “cataclismi” Motta dirigerà quindi domani la seduta di allenamento presso la “Cittadella dello Sport” di Follo, eventuali novità potrebbero arrivare con l’inizio del nuovo anno.

A pochi giorni dal match con il Verona, previsto per l’Epifania, sembra oggettivamente improbabile un suo esonero.

Tanto più che appena tre giorni dopo è in programma il delicatissimo derby in casa del Genoa.

Forse potrebbe essere più facile che sulla eventuale decisione di un esonero o meno pesino, anche, i risultati delle prime due gare del Girone di Ritorno.

Dalla difficoltà a costruire gioco e andare in gol fino al rapporto teso con alcuni giocatori: ecco le problematiche

Le problematiche infatti non riguardano esclusivamente i risultati del campo anche perché nelle ultime due giornate sono arrivati 4 punti contro Empoli e Napoli.

Uno dei problemi sotto gli occhi di tutti è sicuramente l’involuzione del gioco rispetto alle prime giornate.

I quattro punti sono arrivati, dopo molte gare a becco asciutto, con due partite di grande sofferenza e grazie a due autoreti subendo il gioco delle avversarie in modo costante.

Al “Maradona” addirittura la vittoria è arrivata senza mai calciare nello specchio della porta avversaria.

La scelta di inserire un difensore, Kiwior, al posto di un regista di centrocampo ha dato sicuramente solidità alla squadra, ma dal punto di vista della costruzione del gioco si è fatto un netto passo indietro.

Dati oggettivamente preoccupanti come preoccupa, e non poco, il rapporto dello stesso Thiago Motta con alcuni giocatori.

Verde ad esempio che è uno degli uomini di maggiore esperienza, tasso tecnico e anche il vice capocannoniere della scorsa stagione ed è spesso escluso dall’undici titolare se non dai convocati.

Discorso simile vale per i giovani Antiste, dopo un’ottima partenza, Salcedo e per Nzola con cui la frattura appare netta dopo le dichiarazioni del tecnico nel post partita della sfida all’Empoli.

Il no di Giampaolo ha fatto rimanere in sella l’italo-brasiliano almeno fino ai primi di gennaio, dopo chissà…

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Una designazione arbitrale completamente inedita per il sodalizio aquilotto...
Già esaurito il pullman del Gruppo Bullone: ci sono ancora il torpedone del club Cavatorti...
La giornata delle Aquile sarà suddivisa tra palestra, sala video e allenamento sul campo. Da...

Dal Network

Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa dopo il pareggio tra Fere e Aquilotti al...
Il commento in chiave rossoverde: "Dopo l'illuisione, la doccia fredda a partita finita"....
Breda dovrebbe schierare un 3-5-2, Pereiro Jolly tra attacco e trequarti...
Calcio Spezia